Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 833
VITTORIA - 13/11/2014
Politica - E’ successo nell’ultima seduta del civico consesso

Consiglio comunale sotto 3 volte a Vittoria con voti Udc

Determinante il voto dei 4 consiglieri Udc: "Non al ticket all’Emaia, no alla parcella Dezio, più controlli nelle campagne devastate dalla criminalità". La replica dell’Emaia: "I soliti guastafeste di professione. Il ticket è stato accettato dai visitatori" Foto Corrierediragusa.it

L’Udc gongola. Grazie ai consiglieri che prima erano organici alla giunta e che ora sono passati nelle file dello scudo crociato, il Consiglio comunale nell’ultima seduta ha battuto per 3 volte l’ex maggioranza. L’opposizione ha fatto approvare 3 mozioni che impegnano la Giunta Nicosia. «E’ un dato politico importante- dicono il capogruppo Daniele Barrano (foto) assieme a Santo Cirica, Franco Caruso e Salvatore Sanzone- ancora una volta, la tenuta dell’esecutivo cittadino deve fare i conti con le indicazioni che arrivano dall’opposizione che, a larghissima maggioranza, ha approvato la bocciatura dell’imposizione del ticket di due euro per l’ingresso all’Emaia. La fiera di San Martino ha da sempre contemplato l’ingresso gratuito dei cittadini. Per cui la mozione ha impegnato la Giunta ad adoperarsi per bocciare questa assurda imposizione proveniente dal Cda dell’azienda municipalizzata».

La seconda mozione, invece, riguarda la vicenda dell’incarico affidato al figlio dell’assessore Angelo Dezio, della quale ci occupiamo ampiamente nell’altro servizio specifico. «Una parcella di quasi 100mila euro- afferma l’Udc- per progettare al mercato ortofrutticolo una serie di pensiline. Nella mozione si esprime una visione inaccettabile dell’amministrare la cosa pubblica e per questo motivo si chiede all’assessore Dezio di rassegnare immediate dimissioni».

La terza mozione, presentata dal consigliere Francesco Aiello, riguarda il tema della sicurezza nelle campagne devastate dalla mancanza di controlli e della presenza dello Stato a tutela delle aziende, dei lavoratori e della legalità: con la mozione è stata sollecitata una nuova convocazione del comitato provinciale per l’ordine pubblico con la partecipazione dei rappresentanti del Consiglio comunale e delle organizzazioni professionali agricole. Ciò per salvaguardare i produttori e i lavoratori che sono costretti a sacrifici enormi nel tentativo di impedire furti e violenze di ogni genere.

La replica del presidente Emaia Giovanni Denaro: "I soliti guastafeste di professione"
Giovanni Denaro, presidente della Fiera Emaia, non si lascia sfuggire l´occasione per rispondere al gruppo consiliare dell’Udc di Vittoria, a proposito della richiesta di abolizione del ticket d’ingresso per accedere alla «Novembrina 2014». «Non si comprende - afferma il presidente - quale sia il ragionamento che sta alla base della mozione volta all’abolizione del biglietto a pagamento per l’ingresso alla Cittadella Fieristica nel corso della 48ª Campionaria Nazionale. È evidente che l’azione dell’Udc sia portatrice di uno sfacciato e demagogico populismo».

Secondo Denaro, «puntualmente, infatti, ogni anno, nel momento più importante dell’attività fieristica, si registrano una serie di dichiarazioni di guastafeste di professione che parlano male dell’Emaia sempre e comunque».

Il presidente s’interroga: «Per quale ragione l’Emaia dovrebbe abolire il ticket? L’ingresso a pagamento è in vigore in tutte le fiere. Peraltro, l’introduzione del biglietto è limitata a soli tre giorni: domenica 9, sabato 15 e domenica 16 novembre. Frattanto, la risposta dei visitatori, nel primo fine settimana della 48ª Campionaria Nazionale è stata positiva. La prima domenica «a pagamento» della «Novembrina» ha registrato una buona affluenza. Diciottomila le presenze certe. L’esperimento del ticket d’ingresso è assolutamente riuscito. Voglio ricordare, infine, che dal pagamento del biglietto di due euro sono esentati i ragazzi sotto i 12 anni, gli «over 65» e i diversamente abili».