Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 1005
VITTORIA - 27/05/2008
Politica - Vittoria- Esecutivo Pd per superare l’impasse amministrativo

Formica accelera: «Entro 8 giorni programma e assessori»

Nell’Mpa Livio Mandarà s’è dimesso da assessore al Bilancio ma Angelo Giacchi resiste. Artini prende le distanze dai "circoli"
Foto Corrierediragusa.it

Vertice del Pd a palazzo Iacono. A Giovanni Formica (nella foto), segretario e a Nadia Fiorellini, presidente, viene sollecitata una maggiore pressione per chiudere la partita delle alleanze e del programma tracciato dal sindaco Nicosia. E Formica ieri ha dato l’ultimatum all’Mpa e al suo stesso partito perché si accetti il documento di rilancio amministrtivo e si diano i nomi degli assessori da sostituire.

Si parte dal programma che il sindaco ha consegnato agli alleati, dunque, che deve essere condiviso e sottoscritto per andare avanti. Si tenterà anche di coinvolgere la sinistra. Altrimenti potrebbe essere governo di «salute pubblica». Chiarezza si chiede all’Mpa, che dopo le dimissioni di Livio Mandarà, già protocollate, ex assessore al Bilancio, deve dare la rosa dei sostituti di Mandarà e Giacchi (ancora al suo posto).

Quando sarà approvato il Bilancio di previsione, che la giunta ha consegnato alla Commissione e poi ai Revisori dei conti prima che lo strumento finanziario approdi in Consiglio? I tempi per il 31 maggio non ci sono più. «Spero che per il 16 giugno avremo il bilancio approvato- dichiara il sindaco Nicosia - I tempi slittano sempre, nessuno scandalo. Che bilancio sarà? Rigido, per garantire stipendi e mutui».

E a proposito di stipendi, i dipendenti comunali mugugnano perché ancora devono ricevere maggio e gli arretrati contrattuali previsti da un accordo con i sindacati. «Siamo in agitazione»- dichiara Aldo Caruso dell’Ugl. Nicosia prevede di pagare tutto nei primi di giugno. «Abbiamo chiesto alla Montepaschi di anticipare di una settimana le somme incassate che ci deve, che sono in totale 2 milioni di euro circa. Ma finora non ci ha risposto. E la discriminazione si ripete. Perché cercano di salvare i comuni grossi dal dissesto, mentre a noi non danno neanche una risposta».

La riunione Pd è servita per superare gli ostacoli esistenti nella maggioranza. «Se mi permetto di criticare il sindaco- afferma Gaetano Carbonaro- non lo faccio per distruggere ma per costruire. Dire sempre che tutto va bene non aiuta il sindaco ma lo danneggia. La critica è democrazia e io la faccio per rafforzare l’amministrazione. Chi non parla o dice che tutto va bene la distrugge».

Una dichiarazione arriva anche da Salvatore Artini, Mpa. «Non sto con la Fiore, né con Mascolino, né con D’Amato, anche se nella vicenda dei revisori dei conti, D’Amato ha assunto la posizione più saggia ed equilibrata. Io non metto al mondo circoli, lavoro per la gente».