Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 1234
VITTORIA - 24/05/2008
Politica - Vittoria- Nel Pd scontro Denaro-Carbonaro sull’amministrazione

Mpa contro Mpa: due circoli in rivolta contro Fiore e Mascolino

Il circolo «L.Sturzo» e il «Finocchiaro Aprile» denunciano gestioni «personali e parentali». Qualcuno rischia l’espulsione Foto Corrierediragusa.it

Fermenti nella politica vittoriese a pochi giorni dall’ultimatum dato dal sindaco sul rilancio dell’attività amministrativa. Nel Pd s’è svolta una riunione all’Emaia dove c’è stato spazio e modo per litigare e nell’Mpa si prendono le distanze dall’oltranzismo dei consiglieri comunali che hanno dato vita a comportamenti poco esemplari durante l’elezione dei revisori dei conti.

E per tutta risposta, nascono due nuovi «circoli» Mpa in netta contrapposizione con i consiglieri Salvatore Artini (nella foto), Mario Mascolino e Concetta Fiore: il circolo «Don Luigi Sturzo» (presidente Luigi D’Amato) e il circolo «Andrea Finocchiaro Aprile», presidente Giacomo Albani. A guidare la fronda, da una parte Giovanni Cirnigliaro e Luigi D’Amato, Angelo Giacchi e Giuseppe Mascolino (che non è parente di Mario); dall’altra parte il gruppo che fa capo all’associazione «Vento di Sicilia», in tutto 21 esponenti: Giacomo Albani, Giovanni Piccione, Giuseppe Paternò, Pamela Lentini, Salvatore Rizza, Salvatore Amodio, Salvatore Azzara, Corrado Piazzo, Giovanni Busacca, Angelo Cannizzo, G.Battista Faviana, Corrado Lentini, Calogero Lo Presti, Giovanni Mugnai, Giacomo Patti, Giombattista Piccione, Giuseppe Piccione, Emanuele Rimmaudo, Salvatore Salibba, Valentino Sterlino e Sergio Tumino.

Spiccano, nel circolo, i nomi dell’attuale comandante della Polizia municipale Giuseppe Piccione, e un gruppetto di attuali vigili urbani, Faviana, Lentini e Lo Presti. Se i toni usati dai dirigenti del nuovo circolo sono contenuti e pacati per «affrontare le contraddizioni emerse nel governo della città e in generale la mancanza di una chiara strategia complessiva condivisa dalla base dell’Mpa di Vittoria», le dichiarazioni di Giovanni Cirnigliaro, protagonista di una conferenza stampa di presentazione del circolo «Sturzo», sono forieri di belligeranza nei confronti dei 3 consiglieri comunali.

Quanto sta accadendo nell’Mpa vittoriese, per qualcuno potrebbe fare scattare un’altra decisione forte dei dirigenti regionali, sulla scia di quanto accaduto a Scicli con Silvio Galizia: commissariare il movimento e spedire le lettere di «licenziamento» a qualche dirigente locale (Salvatore Artini, Mario Mascolino e Concetta Fiore, i protagonisti dell’alterco verbale molto colorito in Consiglio).

«I promotori di questa iniziativa- scrive e dice Cirnigliaro- troppo spesso hanno assistito alle sceneggiate e ai colpi di teatro di alcuni consiglieri comunali dell’Mpa che hanno per fine il soddisfacimento di interessi personali e parentali; ricordiamo la volgare piazzata in Consiglio quando si sono eletti i revisori dei conti».

La misura è colma, tanto da far preoccupare il commissario Enzo Oliva e Lino Leanza, questi dovrebbe diventare il successore di Raffaele Lombardo alla guida del movimento. «Non possiamo più tacere ?ribadisce Cirnigliaro, il primo assessore a essere impallinato nella giunta per volere di Mascolino e Fiore- di fronte a questi sgradevoli episodi che condanniamo proprio per l’asprezza e soprattutto perché hanno calpestato il Consiglio per fini del tutto personali».

Malumori anche nel Pd, perché alcuni consiglieri comunali, Gaetano Carbonaro in testa, rimangono critici oppositori della giunta Nicosia. All’Emaia, mercoledì sera, durante la riunione, Giovanni Denaro, presidente Sogevi, e Gaetano Carbonaro, vice presidente del Consiglio, se le sono dette a cuore aperto. Pro e contro l’amministrazione.

I prossimi atti sono quelli di valutare il documento fornito agli alleati dal sindaco, votarlo, condividerlo o meno e andare avanti senza pregiudiziali. «Faccio appello alla sinistra opposizione- dichiara il capogruppo Pd Giuseppe Fiorellini- di venirci incontro su questo percorso senza pregiudiziali nei confronti dell’Mpa e dell’Udc».

Mario Mascolino Concetta Fiore