Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:17 - Lettori online 736
VITTORIA - 07/04/2014
Politica - Documento politico del Partito democratico per stanare gli ex alleati

Pd azzererà le cariche assessoriali

Il segretario Cannizzo offre l’azzeramento della giunta agli ex alleati, che il giorno prima hanno fatto gruppo con Aiello, Arcangelo Mazza, Livio Mandarà, Territorio
Foto CorrierediRagusa.it

Un giro largo e articolato per dire agli ex alleati torniamo insieme. Le «teste d’uovo» della segreteria del Pd di Vittoria fanno ricorso al meglio della diplomazia politica per convincere Udc e Sel a rivedere le proprie posizioni e riprendere il cammino iniziale quando mancano due anni pieni al rinnovo di giunta e consiglio comunale. Ma Udc e Sel pare che da quell’orecchio non ci sentano.

L’Udc di autoctono non ha niente, solo 4 consiglieri importati da altri partiti. Franco Caruso e Santo Cirica vengono dal Pd; Salvatore Sanzone e Daniele Barrano sono indipendenti e centrodestra, tutti ammaliati da Orazio Ragusa e Pinuccio Lavima. Sel invece è tormentata da due correnti di pensiero: entrare e acquisire visibilità amministrativa in modo da presentarsi con qualche credenziale in più alle prossime elezioni, oppure rimanere fuori col rischio di non andare oltre i soliti 1.500/2000 voti che non frutteranno mai niente. Falchi e colombe di Sel sono in lotta: Giuseppe Mustile, ben sostenuto da Pippo Pollara, si sente candidato a sindaco e vorrebbe andare alle elezioni senza alcun marchio governativo.

Enzo Cilia, invece, spinge per il rientro in giunta. Ritiene che i prossimi due anni al governo dovrebbero fruttare un maggior consenso popolare alle prossime elezioni. Riportando il pensiero di qualche autorevole commentatore politico, Sel ha già sbagliato quando ha deciso di ritirare la vice sindacatura Salvatore Garofalo uscendo dalla giunta. Sono passati due anni inutilmente e il partito è rimasto nell’ombra, salvo qualche uscita illuminante sul Prg e sull’ambiente. Il voto del 2016 dirà chi ha azzeccato la mossa e chi l’ha sbagliata.

E ora torniamo a Francesco Cannizzo (nella foto a destra con il presidente del Consiglio Salvatore Di Falco), il segretario cittadino del Pd, perché dicono essere il pensatore-redattore del comunicato stampa con il quale si invitano gli alleati a rientrare in giunta. Un invito forse un po’ tardivo, se è vero che il giorno prima alla sala Avis Arcangelo Mazza ha presentato la nuova coalizione di centrodestra-centro-centrosinistra che abbraccia mezzo mondo, da Francesco Aiello a Udc passando per Territorio di Giovanni Loombardo, al Patto di Nello Dieli, Livio Mandarà e così via. E’ un movimento nato per rappresentare il «nuovo» della politica vittoriese, in grado di individuare un sindaco in gamba che possa fare uscire Vittoria dall’immobilismo. Dicono che la sala Avis era piena e tanta gente è rimasta fuori. E Arcangelo Mazza ha dato qualche stoccatina alla stampa che non ha saputo cogliere questi elementi di novità.

Sarà convincente l’offerta di Cannizzo? Vediamola: «Nel contesto politico attuale il Pd offre ai partiti del centrosinistra la ripresa di un dialogo costruttivo e la condivisione dell’azione di governo cittadino, nel rispetto del principio di collegialità e pari dignità politica, la condivisione del rilancio dell’alleanza e dell’azione amministrativa che comprende la disponibilità a rivedere le proprie cariche assessoriali, auspicando che una nuova fase politica possa, fra l’altro, contribuire a chiarire e definire le diverse posizioni in Consiglio comunale, dove si assiste a posizioni coincidenti fra forze politiche assolutamente diverse per storia e per ideologie tra loro. L’alveo del centrosinistra resta e resterà sempre da argine rispetto ad alleanze che di politico, oggi non hanno nulla». Questa l’offerta, sarebbe gradita una risposta!


Buche
08/04/2014 | 15.47.45
rex

Chissà se qualcuno pensa a riempire almeno le buche nelle strade...