Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 885
VITTORIA - 15/05/2008
Politica - Vittoria ? Seduta elettrica per la nomina del Collegio dei revisori

Lite in Consiglio fra Artini e Fiore per il revisore conti Mpa

I due esponenti autonomisti si sono mandati "vaffanc?" La seduta è stata rinviata a stasera. Eletti Cassarino e Statelli (Pd) Foto Corrierediragusa.it

Guerra in famiglia nell’Mpa per la nomina del Collegio dei revisori dei conti del Comune. La seduta finisce a colpi di «vaffanculo» fra Salvatore Artini e Concetta Fiore (nella foto). I lavori procedono fino a notte fonda e a rilento per colpa delle interruzioni dovute alle polemiche in casa Mpa, che deve eleggere il suo rappresentante. Alla fine il partito di Lombardo esce dall’aula ulteriormente spaccato al suo interno.

In competizione ce ne sono due: Maurizio Guadagnino, sostenuto dai consiglieri Mario Mascolino e Concetta Fiore; Giovanni Agosta, voluto da Salvatore Artini. Ai voti, vince Guadagnino 12 a 7, ma il segretario comunale solleva eccezioni procedurali nella valutazione di alcuni titoli e tutto salta fra le polemiche e gli scontri verbali delle componenti dello stesso partito. La seduta è stata rinviata alle 19,30 di stasera in prosecuzione.

Per l’elezione degli altri due revisori, Giuseppe Cassarino e Vincenzo Statelli, di area Pd, era stato tutto molto più semplice. La situazione, però, s’è complicata per la scelta del rappresentante autonomista.

In questa circostanza è emerso tutto il malessere in atto fra le due anime dell’Mpa che non trova ancora la sintesi sui nomi da dare al sindaco per la sostituzione degli attuali assessori in carica: Livio Mandarà e Angelo Giacchi.

In questi giorni è atteso l’arrivo del commissario Enzo Oliva per la scelta dei nomi nuovi da dare al sindaco Nicosia. A questo punto Oliva, oltre a dirimere la questione della scelta dei nomi, dovrà portare anche un po’ d’ordine in un partito diventato troppo effervescente.

Salvatore Artini