Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 695
VITTORIA - 30/09/2007
Politica - Vittoria - Il sindaco ne ha per tutti e "lava i panni sporchi"

Comizio thrilling di Nicosia
La Terra e Gatto di nuovo
nella maggioranza

Aiello protesta per lo "sforamento" e si rivolge alla Polizia Foto Corrierediragusa.it

Piero La Terra e Sebastiano Gatto (nella foto), i due consiglieri di Incontriamoci, rientrano nei ranghi della maggioranza. Lo ha annunciato il sindaco Giuseppe Nicosia nel corso del comizio tenuto in piazza del Popolo. E La Terra conferma: "Non vogliamo assessorati, ma solo un maggiore riconoscimento politico quando si devono assumere o votare atti importanti".

Un comizio che ha tenuto i presenti con il fiato sospeso. I panni sporchi si lavano in piazza. Dieci anni di convivenza, tra «figlioccio» e «padrino» politico, raccontati in un’ora e mezza di comizio avvincente davanti a una platea che ricorda la passionale chiusura di una campagna elettorale. Forse la migliore performance oratoria di Giuseppe Nicosia da quando regge le sorti della città, a fatica, lottando contro la burocrazia e le tagliole che gli sistema lungo il cammino l’ex sindaco Francesco Aiello.

Che spettacolo! Con il sindaco che chiede in prestito mezz’ora del comizio prenotato successivamente dall’Area 22 e sfora impedendo la replica di Francesco Aiello, il quale non esita a chiamare il "tempo", come si fa negli stadi, e a chiedere l’intervento della Polizia. La vendetta dell’estate, quando Aiello si fece prestare mezz’ora da Forza Italia per vomitare veleno contro il Nicosia.

Il comizio tira fino alle 20,40, sommerso dagli applausi dei fedelissimi e dei semplici passanti. "Un comizio dettato da furore di viagra politico" è uno dei passaggi più spiritosi e taglienti del sindaco, che porta in piazza delibere della precedente amministrazione per «sbugiardare» chi oggi lo accusa di fare politica in cambio di voti e consensi. Maggioranza in difficoltà? "Ma quando mai- tranquillizza il sindaco dal podio dopo gli interventi degli assessori Angelo Giacchi e Paolo Monello- il tempo è cambiato, io parlo con la città che mi ha eletto. Rottura totale con i boiardi della politica". Per la prima volta nel podio compare un leggio. Ci sono fascicoli scottanti. "Mi hanno accusato- attacca Nicosia- d’aver dato il servizio di salvataggio a Davide Privitelli (Udc) per garantirmi il suo voto in consiglio. Ecco le delibere: 54 mila euro, che con la precedente amministrazione venivano date senza gara; con la mia, invece, è stata fatta la gara, hanno concorso due ditte e ha vinto Privitelli. Dov’è lo scambio dei favori, prima o dopo? Concerto della Ricciarelli. Abbiamo speso 15 mila a fronte dei 110 mila per il brindisi di Pippo Baudo con la precedente amministrazione".

Durante il comizio, il sindaco ha annunciato le consulenze date a Alfredo Campo e Arturo Barbante (Liberty), Enrico Lancia (Teatro). Al costruendo Pd è stata riservata la chiosa finale. "Hanno fatto una lista chiedendo in prestito il sindaco di Scordia. E dire che anche io voterò Veltroni". Come sarà il futuro nel nuovo Pd?

Il sindaco Giuseppe Nicosia