Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:38 - Lettori online 987
VITTORIA - 30/09/2007
Politica - Vittoria - Rimescolamento di deleghe

Nuovo assetto in giunta

A seguito dei malumori nella coalizione Foto Corrierediragusa.it

Rimescolamento di deleghe in giunta. Nel corso di una riunione con i partiti della maggioranza, che si è svolta venerdì sera, il sindaco Giuseppe Nicosia (nella foto) ha dovuto prendere atto dei malumori esistenti nella coalizione e ha ufficializzato il nuovo assetto della giunta municipale.

Al neo-assessore Angelo Giacchi sono state affidate le deleghe «Sviluppo economico» e «Rapporti con la Regione». Nicosia ha trattenuto per sé la delega «Agricoltura e Mercati». Al consigliere comunale Giovanni Formica è stata conferita la delega «Marchi di qualità e Contratto di programma per l’agricoltura», mentre al consigliere Salvatore Artini è stata attribuita la delega «Problematiche delle periferie».

Per l’assetto definitivo dell’esecutivo bisognerà comunque attendere il 14 ottobre, data delle primarie del Partito Democratico. "E’ ovvio che esistono questioni legate all’evoluzione del Partito Democratico e alle porte che lascio aperte alle forze della sinistra ? ha dichiarato il sindaco -. Voglio sottolineare il metodo partecipato che stiamo seguendo: su tutte le questioni che ho sottoposto alla maggioranza si è registrata la più ampia condivisione".

Non fila tutto liscio, però nella maggioranza. Prima della nascita del Pd non accadrà nulla, ma dopo ci saranno altri scossoni. Altro rimpasto di deleghe e, soprattutto, nuovi cambi di assessori. Il sindaco deve trovare il modo di ampliare la maggioranza consiliare, scesa a 11 componenti dopo l’uscita di Gatto e La Terra. E nella parte più radicale dei Ds c’è chi pensa ancora all’ipotesi mozione di sfiducia. Di sicuro, prima del 14 ottobre non succederà niente. Ieri i Ds per Veltroni hanno presentato i candidati per la costituente regionale e nazionale del Pd e non sono mancati i soliti attacchi alla giunta Nicosia.