Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 600
VITTORIA - 28/03/2008
Politica - Vittoria - L’ansia del rimpasto genera polemiche nella maggioranza

La Terra (Pro Scoglitti): "Il Pd non può darci lezioni di lealtà"

E Monello precisa: «Ho un rapporto esclusivo con il sindaco, quando vuole mi revochi la delega» Foto Corrierediragusa.it

Non se le mandano a dire, se le dicono. Senza alcuna reticenza, anche nel delicato momento di campagna elettorale. La schiena dorsale del Pro Scoglitti reagisce alle «dicerie» sugli appoggi elettorali e sull’accusa di frenesia di entrare in giunta. Piero La Terra (nella foto), coordinatore, Davide Privitelli e Sebastiano Gatto, tutti consiglieri comunali, spiegano le loro ragioni su quanto sta succedendo alla vigilia elettorale.

Fatta la premessa che «solo il sindaco è il responsabile della composizione della giunta», il Pro Scoglitti dichiara il suo «incondizionato appoggio al sindaco", ma dice di non appoggiare e di non fare parte del Pd». Ci tenevano a specificarlo, questo passaggio, La Terra e Privitelli. «La nostra lealtà alla giunta l’abbiamo dimostrato sempre con l’assidua e costante presenza in Consiglio comunale. Non si può dire la stesa cosa del «solerte» Formica, spesso assente durante le riunioni e la trattazione di atti amministrativi».

L’accusa di appoggiare in campagna elettorale l’Udc brucia al Pro Scoglitti. «Non è il colore politico o l’appartenenza a un partito che determinano il buon governo. In merito a «chi appoggia chi», abbiamo appreso che la maggioranza del Pd di Vittoria non sostiene il proprio candidato vittoriese ma quelli di altre aree della provincia. Fatti loro! Però in questi casi l’autorevolezza di Formica s’arena».

Una tesi, quella delle alleanze «anomale» a prescindere dal colore politico, che viene rafforzata con la citazione del comune di Taormina. «A Taormina- scrive il Pro Scoglitti- è in atto un’alleanza sicuramente virtuosa (se formata da persone operose) fra Pd e Udc. Invitiamo l’amico Formica a non mettersi di traverso rispetto all’operato del sindaco e di rivolgere la sua azione alla politica del «fare» piuttosto che alla salvaguardia di rendite di posizione».

Infine, l’orgogliosa rivendicazione di essere stati determinanti nel mantenere in vita questa maggioranza. «Il Pro Scoglitti è essenziale. Abbiamo garantito sempre la nostra presenza, mentre del Pd ne sono presenti solo 7». Infine l’invito a stare tranquilli. «Nessuno scalpita per entrare. Quando il sindaco lo riterrà opportuno ci sbracceremo e prenderemo di petto le responsabilità di amministrare, nei settori di competenza, per fare al meglio la nostra parte».

In ultimo, anche l’assessore Paolo Monello, sente la necessità di chiarire a quale titolo sta in giunta. Si sente un Pd, ma non si iscrive al partito di Vittoria per «incompatibilità ambientale e caratteriale» con qualcuno. «A prescindere dal Pd- dice Monello- il mio rapporto è esclusivo con il sindaco, che in qualsiasi momento potrà revocarmi l’incarico».

Davide Privitelli Sebastiano Gatto