Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Luned́ 21 Maggio 2018 - Aggiornato alle 14:41
VITTORIA - 21/09/2012
Politica - Acque agitate a poche ore dalla chiusura delle liste

Maretta elettorale nel Pd: scelta tra Nicosia e Calabrese

Partito democratico, troppi aspiranti candidati. Fabio Nicosia: «Offro il mio impegno, ma le scelte spettano al Pd ibleo. Evitare atteggiamenti pilateschi»
Foto CorrierediRagusa.it

E’ scontro al calor bianco a poche ore dalla chiusura delle liste per le candidature alle regionali. La dichiarata candidatura di Giuseppe Calabrese ha scompaginato i precedenti equilibri. L’ex capogruppo del Pd alla Provincia, Fabio Nicosia (foto), da tempo aveva manifestato il suo intendimento di candidarsi, forte di avere per primo, come Pd ipparino, proposto la candidatura a presidente di Saro Crocetta. Ma in questi ultimi giorni anche Calabrese ha deciso di rappresentare il capoluogo nella lista del Pd. E se la matematica non è opinione, chi dovrà uscire tra i potenziali Digiacomo, Ammatuna, Poidomani, Nicosia e Calabrese, senza contare che la lista deve contenere anche i nomi di due donne?

«Non si può essere candidati sol perché sono stati esposti in anticipo 6X3 sulle strade» -aveva detto Giuseppe Calabrese. E da un paio di giorni anche Ragusa è tappezzata di 6X3 con la faccia di Calabrese. «La proposta della mia candidatura – afferma Fabio Nicosia– è forte e motivata. Si rivolge all’intera comunità iblea».

Nicosia ritiene «valide le altre proposte in campo per il Pd della provincia di Ragusa. Sia quelle rappresentate dai nostri deputati uscenti sia quella, seppure pervenuta in un secondo momento, maturata dal circolo del comune capoluogo». Nell’indecisione di queste settimane, che Nicosia «rimprovera» al Pd ibleo, il candidato vittoriese lancia un vero e proprio appello. «Il partito sciolga i nodi in maniera chiara, anche attraverso l’espressione di un voto che ci consegni una lista che risponda ai criteri di rappresentanza territoriale, forza del candidato, successi amministrativi conseguiti».

Per l’esponente politico vittoriese «la decisione ultima della composizione della lista deve essere esclusivo appannaggio della federazione ragusana del PD. Va evitato, in ogni caso, qualsiasi atteggiamento pilatesco che demandi la scelta agli organismi regionali. La scelta spetta al PD ibleo. Sono assolutamente contrario a soluzioni attendiste che producano solo confusione presso il nostro elettorato".