Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 1055
VITTORIA - 12/05/2012
Politica - La Commissione Affari generali ha dato parere favorevole. Ma ci sarà la voglia di attuarlo?

Scoglitti ed il traffico estivo: ecco il nuovo piano

Il consigliere Pippo Scuderi promotore dell’idea di allungare la zona pedonale sul lungomare Lanterna e Kamarina
Foto CorrierediRagusa.it

Nuovo piano traffico a Scoglitti, entrerà in vigore la prossima estate? Non togliamo l’interrogativo fino a quando l’auspicio di Giuseppe Scuderi (foto), consigliere comunale Pd e promotore del progetto che mette lo «stop» alle brutte abitudini di scoteresti, centauri e automobilisti di Scoglitti, non diventerà realtà.

La Commissione Affari generali, alla presenza del comandante di Polizia municipale Cosimo Costa, dell’assessore Piero Gurrieri e del vice sindaco Enzo Cilia, all’unanimità, ha dato parere favorevole alla proposta Scuderi e fortemente voluta di un nuovo piano del traffico che prevede l’allungamento della zona pedonale sul lungomare della Lanterna e la circolazione ad un solo senso di marcia per le automobili sempre sullo stesso tratto. E se c’è spazio, tempo e volontà, fors’anche del lungomare Camarina, reso obbrobrioso una decina d’anni da quella transenna e quelle aiuole e piante di palme oggi tutte secche, che ne ridussero la larghezza della carreggiata; e divenuto ancora più insignificante dopo la rimozione di parte di essi.

In che cosa consiste questo nuovo piano traffico? Ce lo spiega lo stesso Giusepe Scuderi. «L’estensione della zona pedonale (cioè la totale chiusura al traffico dalle ore 21 alle ore 2) associata all’abolizione dei pass, che permettono di circolare in doppio senso di marcia ai residenti, è sicuramente il primo passo per l’avvio di un modello, già peraltro ampiamente applicato in altre località marittime, che garantisca libertà ai pedoni di facile godimento delle spiagge, di serene passeggiate di turisti e famiglie residenti nonché una pista ciclabile sicura sia per i podisti che per i bicicli. Se il senso di civiltà e la collaborazione dei cittadini lo consentono, come ha proposto il vice sindaco Cilia, si potrebbe estendere il progetto anche per un tratto del lungomare Kamarina.

«Certo –conclude Scuderi- che se anche questo progetto incontrerà i disappunti di alcuni, sarà certamente condiviso alla lunga da molti che invece vogliono ritrovare al lungomare della nostra Scoglitti un momento di piacevole intrattenimento non come adesso una perenne corsa agli ostacoli».