Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 18 Febbraio 2018 - Aggiornato alle 11:06
VITTORIA - 29/04/2012
Politica - Malcontento sulle condizioni igienico-ambientali della città

Comisi, consigliere libero, accusa: "Vittoria come Napoli"

L’ex esponente del Pdl caustico nei confronti della Giunta su ambiente e Amiu. «Che fine ha fatto il progetto di Sel?» E anche Sara Siggia dei Giovani democratici denuncia: «Nessuno raccoglie gli escrementi dei cani e nessuno sanziona»
Foto CorrierediRagusa.it

Lodi e biasimi agli amministratori della cosa pubblica vanno divisi equamente a seconda di come essi si comportano nell’assolvere gli adempimenti per cui sono stati eletti. Senza peli sulla lingua, Vittoria e Scoglitti sono di nuovo sporche e malandate. Le strade dissestate, sebbene l’ottimismo dell’assessore Salvatore Avola, fanno schifo. Non tutte, ovviamente, ma quelle che non vengono rifatte dai tempi della metanizzazione d’inizio anni duemila sono al limite del collasso. E sono tante! Buche e voragini nelle vie del centro storico, pneumatici che scoppiano e lampadine delle auto che devono essere cambiate continuamente: «per effetto dei sobbalzi inevitabili», sentenzia l’elettrauto, a cui ovviamente il disservizio non dispiace! E se qualcuno afferma il contrario, mettiamoci in macchina e facciamo un bel giro. E cresce anche il numero di richieste di risarcimento danni per incidenti contro il Comune.

Infatti, di tale situazione non si lamenta solo Fabrizio Comisi (foto), consigliere indipendente vicino alla maggioranza (accostamento mai smentito), ma anche i Giovani democratici di Vittoria, stanchi di camminare sopra gli escrementi dei cani che i proprietari non tolgono e che chi è preposto a sanzionare non sanziona.

Partiamo da loro: «Vogliamo riflettere su uno degli spiacevoli malcostumi con cui, purtroppo, chiunque passeggi per le vie del centro, è «costretto» a convivere: la non raccolta delle feci dei nostri amici a quattro zampe. Invitiamo le forze di polizia competenti ad attuare interventi più duri per combattere questo odioso fenomeno poco rispettoso.Trovo indecoroso –dichiara ancora Sara Siggia- vedere i marciapiedi della nostra città invasi dai famosi «bisognini» dei cani. Voglio, quindi, sollecitare i Vigili Urbani di Vittoria a prendere provvedimenti nonché a multare quelle persone poco educate che, portando i loro cani a passeggio, non fanno uso di sacchetto e paletta, nonostante siano obbligatori per legge. Non mi riferisco, ovviamente, alla sola città di Vittoria, ma dobbiamo tenere pulita anche la frazione di Scoglitti. Il tutto deve partire da ognuno di noi, perché chiunque possieda un cane abbia più rispetto verso gli altri e verso la città stessa».

Segue Fabrizio Comisi: «Imbarazzante ed intollerabile è la situazione dei rifiuti a Scoglitti. Il quadro che si presenta nella frazione marinara è davvero umiliante e mai come in questo periodo si erano viste scene simili, con montagne di rifiuti che giacciono attorno ai cassonetti: la proiezione tristemente perfetta di una città partenopea. Non meno incresciosa la condizione della igiene urbana a Vittoria, soprattutto nella media-estrema periferia ove si può godere la vista di nuove formazioni collinari, composte 
da sacchetti multicolori ed abitate da una fauna selvatica varia. Non si comprendono le ragioni di un tale disservizio, soprattutto se si considerano le ingenti somme che il Consiglio comunale ha deliberato recentemente a favore dell’Amiu: l’Azienda dovrebbe spiegare i motivi di questi pesanti disservizi che, alla luce dei trasferimenti del Comune, non dovrebbero esistere».

Comisi ricorda il progetto presentato dall’allora vice sindaco Salvatore Garofalo: «Nessun piano per la gestione e smaltimento dei rifiuti sembra essere di prossima attuazione, mentre l’assessorato all’Ambiente sembra essersi sopito del tutto rispetto alle problematiche ambientali: dove sono i bei programmi relativi alla raccolta differenziata sui quali la «sinistra ecologica» ha costruito la propria campagna politica e le proprie posizioni di potere? Da mesi non vi è un solo cenno di intervento in materia e non risulta che alcuna
discarica sia stata sequestrata, né alcuna denuncia sia stata formulata all’Autorità giudiziaria o alcuna sanzione sia stata comminata. Eppure le discariche abusive dilagano! Invito il sindaco a farsi carico delle istanze della cittadinanza, perchè la situazione dei rifiuti è davvero preoccupante».

Dopo l’ultima seduta consiliare il sindaco Nicosia esprime soddisfazione per l’approvazione del conto consuntivo con 6 mesi d’anticipo sul previsto, per la prima volta dopo decenni. «Sei mesi d’anticipo rispetto al solito- dichiara il sindaco- si traducono in un notevole vantaggio per l’Ente, che è in attivo di circa centomila euro e che dimostra un’ottima gestione amministrativa e contabile relativa al 2011». Centomila euro in più, briciole che potrebbero essere messe a disposizione per coprire qualche buca di quelle sopra descritte!