Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:21 - Lettori online 922
VITTORIA - 07/02/2012
Politica - Non sono mancate le sorprese dell’ultimo momento. Denaro presidente Emaia

La nuova giunta di Giuseppe Nicosia è già al lavoro

Tre assessori del Pd, uno Sel, uno Incontriamoci e uno Udc. Il caso Avola ha rischiato di aprire una crisi nella maggioranza. Denaro lascia il Consiglio al posto di Formica. Prelati, Giuseppe Mascolino e Rosa Perupato esperti
Foto CorrierediRagusa.it

Concetta Fiore, Salvatore Avola (foto) e Giovanni Caruano sono i nuovi assessori della giunta Nicosia. Affiancano Piero Gurrieri, Enco Cilia e Rosario Lo Monaco e sostituiscono Mario Mascolino, Luigi D’Amato e Giuseppe Malignaggi. Sono stati nominati dal sindaco Nicosia. Non c’è Fabio Prelati, che veniva dato per certo, e che invece si deve accontentare del ruolo di esperto alle Politiche giovanili e sport.

Ma il vero vincitore della verifica è Salvatore Avola, l’uomo del Pd più votato in Consiglio per il quale l’asse di maggioranza ha rischiato l’allungamento dei tempi d’attesa e una crisi seria. Non c’è Prelati, come detto, e neanche Giuseppe Mascolino, che ha dovuto pagare lo scotto di far parte di un movimento poco unito nel rivendicare l’assessorato lasciato da Luigi D’Amato. Né lui, né Livio Mandarà, che pure ci sperava molto. Giuseppe Mascolino avrà solo la carica di esperto alla Protezione civile. Il sindaco ha considerato gli «esperti» una sorta di assessori aggiunti.

Completato, al 70 per cento, anche il consiglio di amministrazione Emaia. Giovanni Denaro lascia il Consiglio a Giovanni Formica, primo dei non eletti del Pd, e diventa presidente dell’Azienda speciale. Enzo Simola, ex ufficiale dei Vigili urbani, fa parte del Cda, mentre Pippo Pollara (Sel), se vorrà, dovrà accontentarsi dell’altro posto nel consiglio di amministrazione. «Auspico – afferma Nicosia - che Pippo Pollara, da me sollecitato ad entrare nel Cda Emaia, accetti la vice presidenza dell’azienda». Per quanto riguarda il direttore dell’Emaia a questo punto via libera ad Angelo Fraschilla, ruolo che ha svolto con Salvatore Di Falco nella passata legislatura.

Questo il commento del sindaco Nicosia. Naturalmente positivo: «Dal confronto è emerso un giudizio positivo sul primo semestre di attività amministrativa – dichiara Giuseppe Nicosia - e, ritenendo comunque di dover tenere conto dei suggerimenti tesi a migliorare l’azione dell’esecutivo, ho raccolto le proposte avanzate dalla coalizione e dai gruppi consiliari di maggioranza. All’esito della verifica si è stabilito di rafforzare la Giunta municipale introducendo nuovi componenti che siano diretta espressione dei gruppi consiliari; le liste non presenti in consiglio comunale, invece, daranno il loro contributo o con gli esperti o nelle aziende speciali. Ho ritenuto di mantenere la vicesindacatura al Sel per consolidare l’asse Pd-Sel e per proseguire l’esperienza positiva del primo semestre».

Riguardo all’assegnazione delle deleghe, Avola si occuperà di Problematiche e manutenzione della frazione di Scoglitti e decentramento; Caruano di Pianificazione e gestione territoriale, Urbanistica, Politiche socio-assistenziali, Solidarietà, Servizi sociali e Rapporti con il Consiglio comunale; Concetta Fiore di Bilancio, Tributi, servizi fiscali e agricoltura. Piero Gurrieri, che dalle colonne di facebook aveva contestato tale nomina per il fatto che Concetta Fiore non ha ancora risolto la sua posizione giudiziaria nelle indagini che riguardano il Comune di Barrafranca, il sindaco ha risposto piccato che si tratta quisquilie rispetto a procedimenti giudiziari seri. «Dovrei dimettermi anch’io perché sono indagato per la vicenda dell’ex comandante Piccione a Pozzallo?». Una frase per zittire chi sperava nel siluro alla Fiore.

Con la nomina di Fiore si libera un posto anche alla direzione dell’Amiu. Per effetto dell’incompatibilità coniugale, è costretto a dimettersi l’architetto Salvatore La Terra. Al suo posto dovrebbe andare il consulente Paolo Sbezzo. Rosa Perupato sarà consulente a titolo gratuito per le pari opportunità. Rimane poco, a questo punto, per la quadratura del cerchio. La nomina del vice presidente Emaia, se Pollara vorrà, e la composizione della società Vittoria Mercati srl, per la quale la gara è tutta aperta.


Kabul è meglio
09/02/2012 | 23.47.15
moana

Mi basterebbe che sistemassero le buche delle strade, altro che Kabul. Ma non credo che siete capaci di fare nemmeno questo...


scelte corrette e sagge
08/02/2012 | 9.19.59
sallemi angelo

una giunta a prova di terremoto, sono certo che in questi 4 anni trasformeranno il futuro della città di vittoria e daranno tante risposte alle enormi leggittime istanze dei cittadini...