Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:51 - Lettori online 1138
VITTORIA - 05/02/2008
Politica - Vittoria - La costituente regionale anticipa gli scenari nel Pd

Nadia Fiorellini rivendica candidature "rosa"

"Piero Gurrieri ha dato uno scossone al partito" Foto Corrierediragusa.it

Nadia Fiorellini (nella foto), costituente regionale del Pd, non osteggia la candidatura a segretario di Piero Gurrieri. Finalmente nel partito si parla al plurale, e anche le donne rivendicano. "Il Pd di Vittoria ?anticipa- ha la possibilità di avere un candidato autorevole sia alle regionali che alle nazionali". Puntate su Gianni Caruano, chiediamo? "Ci sono anche le donne, finalmente attive in questo partito, battagliere e presenti".

Il segnale è chiaro, Nadia Fiorellini capeggia l’esercito femminile e di coloro che vogliono chiudere con il passato. "C’è qualcuno che ancora non ha capito niente- dice ? pensa con la vecchia logica dell’appartenenza. Ex area 22, ex Ds, ex Margherita? Il tempo è cambiato, o ragioniamo con la mente sgombra da compartimenti stagno o siamo finiti". Entro il 12 febbario il coordinamento deve eleggere il segretario. Perché le elezioni incombono. E che elezioni! Soprattutto individuare il metodo della scelta dei candidati autorevoli e forti, per Palermo e per Roma.

Finora solo uno ha avuto l’ardire di accettare la proposta di candidatura. Piero Gurrieri, sostenuto da una petizione interna che lo vuole primo segretario del Pd, ha dichiarato di essere pronto. Apriti cielo! Angelo Dezio, ex area 22 ha rivendicato l’appartenenza alla vecchia area smorzando l’entusiasmo di Gurrieri. E anche Giuseppe Fiorellini, capogruppo del Pd, ha in qualche modo tirato il freno a mano a Piero Gurrieri.

La cugina Nadia non è d’accordo. "Proporre candidature è legittimo- afferma- perché non l’hanno fatto altri? Piero Gurrieri ha dato uno scossone, pronto a mettersi in discussione. Io mi auguro che non ci sia il solito unanimismo attorno a un solo nome. Ben vengano più candidature che si confrontino nel segreto dell’urna. Il prossimo segretario avrà un compito arduo da gestire. Ci saranno due elezioni e se il Pd non sarà a Vittoria il partito di maggioranza tutte le responsabilità, vedrete, saranno addebitate al segretario. Piero Gurrieri ha avuto il coraggio di assumersi questa responsabilità. Se ce ne sono altri che si facciano avanti e si confrontino democraticamente durante l’assemblea".