Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 652
VITTORIA - 19/10/2011
Politica - Non si placano le polemiche sul bando della differenziata

Pdl ad Aiello: «Vede manovre oscure? Vada in Procura"

Trama, Moscato e Andrea Nicosia difendono la scelta «responsabile» d’aver votato con la maggioranza per il bene della città
Foto CorrierediRagusa.it

«Se siamo complici di manovre oscure, Aiello si rivolga alla Procura della Repubblica, altrimenti la finisca di fare speculazione politica e trovi delle soluzioni al proprio delirio di onnipotenza e onniscienza». Firmato Francesco Trama, Giovanni Moscato (foto), Andrea Nicosia. Ancora sulla raccolta differenziata approvata a Vittoria anche con il voto «differenziato» del Pdl. Per una questione di coerenza, come ampiamente anticipato da Moscato al nostro giornale, e non solo. E’ la risposta del Pdl alle critiche di Aiello durante la conferenza stampa di sabato scorso fatte al partito di opposizione.

«La raccolta differenziata- ribadiscono Moscato, Trama e Nicosia- è un bene per la Città e noi abbiamo approvato gli atti propedeutici affinché si possa partire al più presto. Noi siamo a favore della città, loro vogliono lasciare le cose come stanno».

Chiamati, ancora una volta a spiegare il perché del «sì» all’atto presentato dalla maggioranza, il Pdl chiarisce: «Noi votiamo secondo coscienza e coerenza non secondo logiche meramente ostruzionistiche. Fino a quando abbiamo protestato insieme per difendere i lavoratori dell’AMIU tutto andava bene e invece quando ci siamo opposti alla linea aielliana sulla raccolta differenziata, che di fatto contrasta con lo sviluppo della città, improvvisamente siamo diventati cattivi e consociativi di Nicosia e complici di affari oscuri. Ci aspettavamo l’attacco feroce degli uomini di Aiello ma purtroppo per loro, la politica della denigrazione e dell’insulto nei nostri confronti non funziona perché politicamente, moralmente e personalmente siamo inattaccabili. Abbiamo sempre fatto opposizione contro la cattiva politica e quindi sia contro Aiello in passato che contro Nicosia adesso. Da sempre ci battiamo contro i sistemi di potere che proprio il gatto e la volpe hanno creato».

Il Pdl chiede ad Aiello perché non ha accusato anche Forza del Sud, che ha votato l’atto sulla differenziata. «Vorremmo capire – conclude la nota del Pdl- per quale motivo non rivolge le accuse anche a Forza del Sud? Perché non accusa di consociativismo anche gli uomini di Incardona? Le dichiarazioni di Aiello solo per tali motivi sono già intellettualmente e politicamente scorrette e la dicono lunga sui rapporti, accordi e inciuci esistenti tra lui e qualcuno di FdS».