Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 1027
VITTORIA - 18/09/2011
Politica - Questione di giorni e anche la municipalizzata avrà il suo Cda

Riassetto Emaia, Fraschilla riconfermato alla direzione?

In attesa dell’esito del ricorso si devono definire gli assetti di sottogoverno. A chi andrà la presidenza? Il Sel la vorrebbe, ma il Pd resiste. E Fraschilla stuzzica l’assessore Lo Monaco: «Ogni tanto lo vedo al Comune, ma l’Udc non esiste»
Foto CorrierediRagusa.it

Dopo l’Amiu, bisogna definire gli assetti dell’Emaia. Questione di settimane, appena il sindaco Giuseppe Nicosia rientrerà in sede. E se alla presidenza dell’ente fiera andasse uno del Sel (Pollara)? Qualcuno dei 15 consiglieri del Pd insorgerebbe! E anche Peppe Cannella e Davide Guastella, i primi due non eletti nella Sinistra non farebbero salti di gioia. Ipotesi difficile da realizzare per una serie di motivi abbastanza complessi. Però sono voci che si rincorrono e che mettono in agitazione.

E’ probabile che Angelo Fraschilla (foto), venga riconfermato direttore dell’azienda. A condizioni che ci sia una simbiosi forte con il presidente, per il bene dell’azienda. Cosa che mancherebbe tra Fraschilla e una presidenza Sel, incompatibili persino fisiologicamente. In ogni caso, ammesso che Fraschilla accetti la direzione, sulla base di un accordo già esistente sulla parola, avrebbe a che fare con un assessore allo Sviluppo economico che si chiama Rosario Lo Monaco, Udc, proprio l’ex partito di Fraschilla.

C’è compatibilità fra i due? Domanda all’interessato. «E’ vero si discute su un mio ritorno alla direzione dell’Emaia- ammette Angelo Fraschilla- ma perché ciò avvenga devo conoscere che progetto di rilancio dell’azienda si vuole portare avanti. Lei mi pone la riflessione sulla compatibilità con eventuali presidenti e partiti politici. Le rispondo che con il Sel non c’è intesa, credo che la mia disponibilità verrebbe meno. L’assessore Lo Monaco? Sì, raramente l’ho visto a palazzo Iacono. L’Udc in città non esiste, penso che debbano reinventare un partito che non c’è». Due risposte, brevi, ma piene di significato politico.

Fraschilla è disponibile alla direzione dell’Emaia, anche perché gode di grande stima politica e di immensa amicizia personale da parte del sindaco, ma con una presidenza Sel o con un assessore Udc che si chiami Lo Monaco o Salvo Barrano, i cui trascorsi sono stati molto burrascosi, egli non vuole avere nulla da spartire.

Fatta l’Amiu e l’Emaia, bisogna fare la Sogevi e la Mercati srl, il cui consiglio d’amministrazione è dimissionario da dopo le elezioni amministrative. Gli appetiti sono molti. Il Pd aspetta con ansia l’esito del ricorso al Tar sull’assetto consiliare. Mal che vada, un paio di consiglieri sono pronti per raggiungere l’altra sponda. Pare che la data del 5 ottobre slitti ancora per un «difetto di notifica del ricorso al Comune». Gianni Caruano e Salvatore Avola mal sopportano l’attuale situazione che li vede in standby e ancor di più non accettano di essere invisi a Sel (che ritengono sovrastimato) per il fatto d’avere ricevuto deleghe speciali dal sindaco in qualità di consiglieri.

Quanta carne al fuoco all’inizio d’autunno! Dei pessimi rapporti esistenti nel centrodestra, abbiamo scritto, ma anche a sinistra non si scherza. Con l’entrata in vigore della nuova legge regionale, dal 1° gennaio 2012 scatterà l’obbligo di inserire una donna in giunta; scatterebbe l’incompatibilità parentale tra fratelli nella stessa compagine amministrativa. Non andiamo oltre per non rovinare il rientro dalle vacanze a nessuno, ma tutto ciò rende lapalissiano una verità: che all’alba del 2012 questa giunta amministrativa perderà qualche compagno di viaggio iniziale!


la bella politica
19/09/2011 | 13.58.31
filippo

Fraschilla all´Emaia , Spalla all´Amiu , Pollara dove lo mettiamo ,Cannella e Guastella s´incazzano ...Avola aspetta ...Mi chiedo perchè non si faccia la cosa più logica , prevista dalla legge , nell´affidare le dirigenze dei suddetti enti tramite .. Concorso pubblico !! No Tutto il lottizzabile deve essere lottizzato dai figuri che intendono le elezioni come un mezzo per accedere ad un bottino meritatamente conquistato : la cosa pubblica.