Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:40 - Lettori online 1459
VITTORIA - 04/09/2011
Politica - Due ex sindaci sollecitano l’avvio del fotovoltaico

Cilia spinge su fotovoltaico, Caruano: "Lavoriamo insieme"

Il rappresentante del Pd: «Vittoria si doti di un Piano energetico comunale»
Foto CorrierediRagusa.it

Nel Pci e Pds erano compagni dello stesso partito, si votavano e si facevano votare, ora stanno nella stessa maggioranza in partiti diversi, ma preferiscono interloquire tramite la stampa. Alle sollecitazioni del consigliere Sel Enzo Cilia sul fenomeno del fotovoltaico a Vittoria, i cui progetti in cantiere potrebbero cambiare radicalmente il volto dell’energia in città, Gianni Caruano (foto), ex vice sindaco che in un futuro prossimo potrebbe anche diventare assessore, risponde all’ex «compagno» guardandosi bene dal polemizzare ma senza risparmiare punte di acidità dialettica a malapena percettibile.

«Prendo atto che Sinistra Unita per Vendola –scrive Gianni Caruano, ex deputato nazionale- preferisce, per alcuni aspetti, l’ufficialità e la esposizione mediatica nel dibattito politico anche all’interno della maggioranza; può essere utile, si rende più trasparente il Palazzo anche se si corre qualche rischio di incomprensione, soprattutto se si coinvolgono dirigenti e funzionari della pubblica amministrazione che non sono avvezzi a tali esposizioni».

La diplomatica tenzone fra i due esponenti politici ci fa capire meglio a che punto è la situazione del fotovoltaico, dal quale il sindaco Giuseppe Nicosia si aspetta ricavi tali da cambiare qualche tratto della città attualmente in condizioni anguste.

«Opportunamente il consigliere Cilia –ribadisce Caruano- solleva il tema del fotovoltaico e mi dà l’opportunità di fare qualche considerazione ringraziando, innanzitutto, le ditte che stanno realizzando quanto previsto nel nostro comune a partire proprio da Actelios che ha condiviso con l’amministrazione Nicosia una impostazione innovativa e le incertezze dei primi tempi. Erano i primi interventi, i mesi in cui il ruolo del Comune, sostanzialmente negato dalla Regione, usciva dalla marginalizzazione per dotarsi del Regolamento per il fotovoltaico che è, da allora, «affisso» sul sito del Comune di Vittoria a disposizione di tutti».

Un ruolo importante è stato svolto dalla precedente giunta. «Da ricordare- ricorda Caruano- la gratuità prevista e deliberata dalla precedente giunta Nicosia per gli impianti delle aziende agricole (e non) che utilizzano l’energia «sul posto». Sulle opere di compensazione si sconta un ritardo della Regione Sicilia che ha bloccato per mesi il rilascio delle autorizzazioni. E questo ha determinato incertezze e ritardi».

Per ovviare a questi inconvenienti, il Comune sta attualmente lavorando perché ci si doti di uno «Sportello unico per le energia» intersettoriale che verifichi e controlli tutti gli aspetti della realizzazione delle opere; perché si avvii una discussione con la città nella prospettiva di dotare Vittoria del «Piano energetico comunale» e di strumenti di programmazione del risparmio energetico necessari ed indispensabili.

Ci sono opere già avviate e in fase di ultimazione e verifica. Caruano cita: «I lavori della «tettoia» che realizzerà Actelios inizieranno entro il mese. Le altre tre sono in via realizzazione. Ringrazio Energy development (la rotatoria sulla Vittoria Scoglitti), Azimut srl (pavimentazione piazzetta di via San Martino) e Fideco ambiente (impianti sportivi in Scoglitti fontana 1°maggio) che stanno ultimando i lavori nonostante le difficoltà estive».

Un ruolo determinante dovrà averlo il Consiglio. «Certo- conclude Caruano- in accordo con Enzo Cilia credo che il Consiglio debba presto avere contezza di questi temi e aggiungo che proprio con il rappresentante di «Sinistra unita con Vendola» in giunta, il vicesindaco Garofalo con delega ai Lavori pubblici, bisogna presto approfondire tutti gli aspetti relativi a coperture con pannelli in fotovoltaico e pensiline del Mercato ortofrutticolo e degli altri edifici comunali di cui si parla da tempo».