Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:55 - Lettori online 1394
VITTORIA - 31/08/2011
Politica - Peppe Cannella apre un altro fronte di dibattito

Fed a Gurrieri: «Sui contributi alle associazioni serve più trasparenza»

Chiesto un incontro all’assessore e a Giulio Branchetti per evitare «clientelismo e malaffare»
Foto CorrierediRagusa.it

La Federazione della sinistra torna a parlare dell’erogazione dei contributi comunali alle associazioni. Una critica che denota le diversità di vedute nella sinistra, tra l´area filogovernativa e quella che è ben disposta alla critica. «Il Comune di Vittoria cambi subito sistema – rileva Peppe Cannella (nella foto l secondo da sinistra) –. Lo diciamo da anni, lo abbiamo sostenuto in campagna elettorale e continuiamo ad affermarlo anche oggi. E non ci fermeremo fino a quando non cambierà lo stato presente delle cose. Erogare finanziamenti a sostegno dell´associazionismo è un´azione positiva, ma appare necessario che tali contribuzioni abbiano una logica e soprattutto un controllo ben definito nella loro ripartizione, anche perche si tratta di rilevanti somme di danaro pubblico, erogate talvolta senza riscontro diretto e che incidono in maniera importante sul bilancio comunale».

Una spia "rossa" nel cruscotto direzionale che evidenzia anomalie nel sistema della ripartizione dei fondi alle varie associazioni. «Serve urgentemente – ribadisce Cannella – attivare un controllo analitico su tutti i vari tipi di contributi erogati e renderli annualmente pubblici e visibili al fine di evitare che vengono aiutate solo "certe" realtà associazionistiche. Clientelismi e malaffare sono dietro l´angolo e vanno sempre prevenuti e combattuti. Sindaco e giunta mettano in agenda urgentemente questa spinosa vicenda. Chiediamo di incontrare l´assessore Piero Gurrieri e il presidente della commissione consiliare Affari generali Giulio Branchetti».

Alla base della presa di posizione, un mancato piano di razionalizzazione. «Non esiste un riepilogo dei contributi annuali erogati e non c´è alcuna preventiva programmazione delle somme da destinare per i singoli settori; esistono inspiegabili e pericolose disparità di erogazione tra le singole associazioni e i vari settori di intervento».

LA REPLICA DELL’ASSESSORE GURRIERI
Sui solleciti della Fed e dei giovani comunisti, riguardo all’assegnazione dei contributi alle associazioni di Vittoria, l’assessore comunale alla Trasparenza Piero Gurrieri risponde: «I temi così posti all’attenzione dell’opinione pubblica e dell’amministrazione sono certamente meritevoli di un approfondimento, per cui accolgo favorevolmente la richiesta, da essi inoltratami di un incontro, nella certezza che nel suo corso potranno essere attentamente esaminate, con l’attenzione che meritano, tutte le problematiche cui si è fatto riferimento. Per altro nei giorni scorsi, in attuazione dell’art. 10 dello Statuto Comunale e degli articoli 30 e seguenti del regolamento di Partecipazione adottato all’unanimità dal Consiglio Comunale alcuni mesi fa su mia proposta, ho definito, mediante la redazione degli atti necessari, il percorso che porterà rapidamente prima all’istituzione dell’elenco comunale delle forme associative e, quindi, alla costituzione delle Consulte Comunali delle associazioni, cui saranno attribuiti, secondo quanto già stabilito dal regolamento di Partecipazione, importanti compiti di concorso alla definizione dell’indirizzo politico e delle priorità amministrative, con specifico riferimento alle problematiche riguardanti il Terzo Settore, tra le quali è chiaramente compresa anche quella delle modalità del sostegno economico, secondo i criteri regolamentari opportunamente segnalati, che potranno condurre anche ad un aggiornamento del relativo regolamento, in modo che sia garantita l’assoluta parità di accesso di tutti gli Enti associativi ai finanziamenti pubblici e l’assoluta neutralità, nel rispetto di parametri chiari a tutti, definiti e resi pubblici fin dal momento in cui il comune si determini alla apertura del procedime» Il sindaco Giuseppe Nicosia ha concordato con la riposta fornita dall’assessore.