Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 24 Aprile 2018 - Aggiornato alle 12:04
VITTORIA - 13/06/2011
Politica - Con 16.684 voti ed una percentuale del 55,27% Nicosia resta a palazzo Iacono per altri 5 anni

Nicosia ancora sindaco. La "cricca" batte l´anti "cricca"!

Incardona battuto si è fermato al 44,73% con 13.502 preferenze, 3.182 in meno rispetto all’antagonista del centro sinistra. Alla coalizione di Nicosia la maggioranza in consiglio comunale?
Foto CorrierediRagusa.it

La «cricca», per usare un sostantivo che ormai per Giuseppe Nicosia (foto) è diventato un porta fortuna, rimane in Municipio. L’anti «cricca» resta a casa. Per altri 5 anni. Perché la nuova legge affida il premio di maggioranza alla coalizione che ha vinto il ballottaggio. Ragion per cui la governabilità dovrebbe essere al sicuro. Nella massima sintesi è questo il risultato del ballottaggio per l’elezione del sindaco di Vittoria.

Come si dice spesso, la vittoria ha tanti padri, la sconfitta è orfana. Ma è bene che da subito sconfitti e vincitori comincino a interrogarsi sul futuro. Perché ha perso il centrodestra? Carmelo Incardona era l’unico sfidante possibile. In pochi avevano dubbi. Deputato regionale per 3 legislature con votazione plebiscitaria anche fuori Vittoria: ex presidente della Commissione regionale Antimafia; ex assessore alla Formazione e lavoro nel primo governo Lombardo. Un curriculum di tutto rispetto.

Se è vero che successo e insuccesso vanno divisi in parti uguali con i collaboratori, probabilmente sarà stata questione di empatia e di scenografia, tenuto conto che anche il candidato del centrosinistra di Ragusa, Sergio Guastella, sconfitto da Nello Dipasquale, ha condiviso lo stesso scenografo di Incardona. In campagna elettorale si seminano consensi e sorrisi, non rancori inutili e inesistenti: fanno male soprattutto al candidato.

Probabilmente la candidatura di Carmelo Incardona è stata tardiva di 5 anni. Sarebbe stata perfetta nel 2006, quando il centrosinistra, reduce di 10 anni di sindacatura Aiello era allo sfascio totale, dilaniato dalle guerre interne nei Democratici di sinistra, che non volevano affidare a Nicosia la leadership, osteggiato dalla sinistra radicale che finì per candidare Enzo Cilia? Scese in campo Saverio La Grua, ma dopo il primo turno si dovette arrendere all’asse Nicosia-D’Amato-Mpa e a quell’alleanza che per il centrodestra ebbe il sapore dell’alto tradimento.

L’altro elemento sicuramente negativo per la coalizione di Incardona, che purtroppo nessuno vuole ammettere, è l’apparentamento con Francesco Aiello, non condiviso al massimo sia dal Pdl, sia dal movimento dell’ex sindaco. L’ultimo fattore di valutazione, è capire quanto abbia inciso la spaccatura fra le due correnti Nino Minardo-Riccardo Terranova; Innocenzo Leontini-Fabrizio Comisi, nella difficile battaglia intrapresa da Carmelo Incardona, a cui non è mai stata perdonata la sua pervicacia nel volersi candidare a tutti i costi, passando dal Pdl-Sicilia prima, a Fli dopo, a Forza del Sud per ultimo.

I problemi del centrosinistra sono di ben altra natura. Rendere omogenea, sincera e duratura l’alleanza con il Sel, valutare bene il ruolo dell’Udc, ultimo componente della comitiva, redistribuire carichi e incarichi fra chi ha preso a stento 50 voti in campagna elettorale ed ha ottenuto molto; e fra quelli che hanno avuto tanto consenso popolare, ma inadeguato agli incarichi ricevuti. Buon lavoro al vinto e al vincitore.

Comune di Vittoria
Ultimo aggiornamento: ore 22,50- Sezioni scrutinate: 69 di 69
Giuseppe Nicosia   Carmelo Incardona
Liste: Pd, I democratici, Progetto Vittoria, Polo civico citta´ nuova Vittoria, Idv, Giovani democratici, Movimento-Insieme per la Sicilia, Incontriamoci e Insieme   Liste: Una bella vittoria, Pdl, Vittoria che cambia-Pid, Alleanza per Vittoria e Scoglitti, Un nuovo inizio e Forza del Sud
55,27%   44,73 %
Preferenze   Preferenze
16.684   13.502