Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:04 - Lettori online 1431
VITTORIA - 30/05/2011
Politica - Prime analisi a caldo del dopo voto, parlano i primi 3 classificati

Nicosia, Incardona e Aiello: tutti soddisfatti!

E ora corsa agli apparentamenti. Nicosia con Sel e Udc; Incardona con Aiello? Tutto possibile. Ma Raffaele Lombardo cosa ne pensa? Dopo quello che abbiamo visto in politica tutto può accadere, che gli ex Peppone e don Camillo diventino angeli e demoni nello stesso tempo Foto Corrierediragusa.it

Presidenti di seggio troppo deboli e insicuri e rappresentanti di lista troppo forti e cavillosi. E lo spoglio andato avanti fino a notte fonda. In ogni caso le centinaia di contestazioni nelle varie sezioni non hanno smentito le previsioni della vigilia: ballottaggio fra Giuseppe Nicosia (foto) e Carmelo Incardona. Ma lincognita Francesco Aiello ha fatto tremare le prime posizioni, insidiando a Carmelo Incardona la seconda piazza utile per andare al ballottaggio. La sua lista Aiello sindaco la prima del Consiglio con 2473 voti pari al 13,12 %.

I candidati hanno seguito le fasi dello spoglio attraverso i contatti diretti con i propri rappresentanti di seggio. Non il risultato che saspettavano, ma un esito che conferma in pieno i pronostici. I candidati che hanno preso pi voti rispetto agli altri cinque e nascondono bene la delusione daver mancato il primo turno.

Giuseppe Nicosia, sindaco uscente, che ha seguito lo spoglio dalla sede di via Castelfidardo, ammette le difficolt del confronto ma si dichiara soddisfatto. Non potrei essere diversamente, sono il primo in quasi tutte le sezioni e attendo con grande fiducia il supplemento elettorale del 12 giugno.
E presto per fare valutazioni approfondite, perch in fondo alle sezioni possono sempre nascondersi sorprese, soprattutto alla luce delle contestazioni con cui hanno avuto a che fare i 69 presidenti di seggio. Perch questo risultato? Con 8 candidati centrare il successo al primo turno era impossibile- ammette- anche se uno convinto sempre che si possa raggiungere lobiettivo. Lelettorato ha confermato la mia amministrazione, c da compiere un secondo sforzo fra 15 giorni. Riguardo a possibili apparentamenti Nicosia dice: Guardiamo secondo lottica nazionale, chiaro che si pu discutere solo con lUdc e il Sel.

Completamente diverso il ragionamento del candidato del centrodestra Carmelo Incardona. La citt ha bocciato il sindaco uscente e ha consolidato il centrodestra a Vittoria. Il sindaco uscente puntava al 50 e passa per cento, sera proposto come il rinnovatore della politica, invece si deve accontentare del ballottaggio. Cera il pericolo del primo turno del sindaco uscente, stato superato. Lelettorato si chiede gi quale sar il gioco forzato delle alleanze pre-ballottaggio. "Da parte mia- conferma Incardona- mi propongo di parlare con tutti per alleanze tecniche e politiche.

Francesco Aiello denuncia i ritardi con cui sono arrivati i dati ufficiali da palazzo Iacono. Ci sono centinaia di schede contestate, grave che alle 19,30 non si conoscevano i dati di 16 sezioni. Non sono dati ufficiali, io spero sempre nella sorpresa, ma credo che al ballottaggio ci vada Incardona. In ogni caso questo voto conferma la sconfitta della politica di Nicosia, che ha pensato a frantumare il centrosinistra. Il centrodestra appare debole contro il sindaco uscente. Previsioni? Ci riuniremo e valuteremo. Io mi pongo come prima forza in Consiglio, pronto a dialogare, ma nessuno mi pu fare pressioni su Incardona o su Nicosia.

Voci di piazza prospettano un apparentamento fra Nicosia, Sel e Udc e unalleanza inedita fra Incardona e Aiello. La prima col consenso di Casini e Vendola; la seconda con beneplacito di Raffaele Lombardo. Utopia? Dopo quello che abbiamo visto in politica tutto può accadere, che gli ex Peppone e don Camillo diventino angeli e demoni nello stesso tempo.