Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:26 - Lettori online 883
VITTORIA - 21/11/2010
Politica - Vittoria: si è celebrato il primo congresso autonomista alla sala Avis

Mpa a Vittoria, Coniglione segretario per acclamazione

Assise congressuale molto partecipata, con la presenza di Mimi Arezzo, Riccardo Minardo, Enzo Oliva e Giuseppe Piccione. Eletto anche il Comitato, che dovrà individuare gli uomini del direttivo. Si cerca un candidato sindaco. Sarà una donna?
Foto CorrierediRagusa.it

Il Movimento autonomista di Vittoria elegge il suo primo segretario comunale al termine di un congresso molto partecipato e celebrato in un clima di grande serenità rispetto ai tempi caldi degli ultimi anni.

Daniele Coniglione (nella foto il primo da sinistra accanto a Riccardo Minardo e Giuseppe Piccione) è stato eletto per acclamazione. Eletto alla sala Avis, alla presenza di Mimì Arezzo, Riccardo Minardo, Enzo Oliva e Giuseppe Piccione. Dei fondatori del movimento autonomista a Vittoria non c’è più quasi nessuno.

Coniglione è un dirigente dell’Efal, uno dei tanti enti della Formazione professionale. Ha pretesa di raffreddare l’ambiente nel partito in vista della fase calda delle prossime elezioni. «Né destra né sinistra, siamo sempre al centro- scandisce Coniglione nell’ultima fase della relazione che precede l’applauso dei presenti- per andare alle elezioni uniti e fornire un contributo alla città».

Alla domanda provocatoria delle guerre intestine degli anni scorsi, risponde: «Io non c’ero, polemiche e liti sono state seppellite con chi è uscito>. Seconda domanda. Avrete un vostro candidato? «Stiamo lavorando anche a questo, è probabile che Mpa esprima un suo candidato». Secondo indiscrezioni il candidato del Mpa potrebbe essere l’unico, della mezza dozzina in concorrenza, di sesso femminile.
Questo il Comitato comunale eletto, che a sua volta dovrà eleggere un direttivo ristretto a 6-7 persone: Giacomo Albani, Giovanni Alengieri, Corrado Biazzo, Giovanni Antonio, Busacca, Giovanni Busacca, Nuccia Cancellieri, Alfio Caruso, Antonino Cucuzza, Giuseppa Di Caro, Enrico Di Martino, Salvatore Di Martino, Rosalba Faciano, Marcello Giudice, Salvatore Gugliotta, Giuseppe Liguori, Salvatore Macca, Giuseppe Maltese, Marzia Marzo, Salvatore Micilotta, Toti Miccoli, Vincenzo Napolitano, Maurizio Orlandini, Gianluca Prassede, Giambattista Piccione, Giuseppe Piccione, Francesco Rovillo, Flora Salerno, Salvatore Salibba, Francesco Salmè, Gioacchino Siciliano, Angelo Segreto, Giuseppe Tumino, Giovanna Velletri.