Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:53 - Lettori online 990
SCICLI - 08/11/2007
Politica - Scicli - Una decisione inattesa

L´indipendente Enzo Giannone
si dimette da consigliere
e aderisce a "Città aperta"

Potrebbe essere sostituito dal primo dei non eletti La Rocca Foto Corrierediragusa.it

L´indipendente Enzo Giannone (ex Ds) si è dimesso dalla carica di consigliere comunale, ufficializzando la decisione con una lettera protocollata all’ufficio del presidente del consiglio comunale Enzo Pacetto. Le dimissioni di Enzo Giannone hanno colto di sorpresa i suoi colleghi consiglieri e le forze politiche che non si aspettavano l’abbandono del consigliere indipendente finito nel gruppo misto. Il disimpegno di Enzo Giannone assume un certo significato nella scena politica ed amministrativa locale, perché spinto da ragioni esclusivamente politiche.

Giannone, ancora prima che nascesse il Pd ed il gruppo federativo per il Pd si era tirato fuori dai Ds nelle cui liste era stato eletto consigliere e ai tempi della giunta Lonatica aveva assunto l’incarico di un assessorato di peso come quello dei Lavori Pubblici e all’Urbanistica. Per lo stesso partito aveva svolto in periodi diversi la reggenza della segreteria. Giannone aveva lamentato la scarsa incisività della massima assemblea cittadina nel dare risposte ai bisogni della città, specie sulle grosse questioni quali l’ambiente, la sanità e l’ordine pubblico.

Giannone ha contestualmente aderito al nuono movimento popolare «Città Aperta», che si definisce alservizio dei cittadini e finalizzato alle elezioni amministrative del 2008. Il suo nome, quale possibile candidato a Sindaco di Scicli, circola in città ma soprattutto negli ambienti politici sempre con maggiore insistenza.


Il primo dei non eletti nella lista dei Ds è Mario La Rocca, attuale assessore comunale che probabilmente non accetterà per ovvi motivi l’incarico. In proposito La Rocca ha detto che presenterà all’attenzione del suo partito, il Pd, e del sindaco la possibilità di andare a svolgere il ruolo di consigliere comunale. La cosa sarà valutata più avanti. Nel caso di un rifiuto di Mario La Rocca toccherebbe a Daniele Occhipinti, ex segretario dei Ds, oggi Sd, andare ad occupare lo scranno libero. Sinistra Democratica, dopo Claudio Caruso e Armando Fiorilla, avrebbe un altro rappresentante in consiglio comunale.