Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 14 Dicembre 2017 - Aggiornato alle 11:13 - Lettori online 880
SCICLI - 21/12/2016
Politica - Discorso del sindaco Giannone

Scicli: insediato il nuovo consiglio comunale

Tanti giovani, volenterosi, capaci, vogliosi di cambiare Foto Corrierediragusa.it

Scicli riparte con tanti volti nuovi e tanta voglia di fare. L’insediamento del consiglio comunale, scaturito dalle elezioni del 27 novembre, è stato salutato nella sala di palazzo Spadaro, per i lavori in corso nella sede istituzionale, da numerosi cittadini, tra cui molti giovani. Una seduta formale che è stata una festa, che segna, come ha detto il sindaco Enzo Giannone, alla normalità della vita amministrativa. Il sindaco non ha tradito emozione ma è stato molto coinvolto nel suo discorso di saluto al consiglio. Ospedale, vivibilità, legalità e situazione finanziaria sono stati i temi principali toccati nel suo breve, ma incisivo discorso, con il quale non ha voluto nascondere le verità più urgenti. A cominciare dalla situazione finanziaria dell’ente che ha definito «preoccupante» e per la quale la giunta è già al lavoro. Decoro, vivibilità, verde pubblico per una città che vuole crescere ed essere apprezzata non solo dai turisti ma anche da chi ci vive sono le linee direttive dell’amministrazione Giannone che ha cominciato a dare in questo senso i primi segnali. "La legalità - ha poi detto il sindaco - ci coinvolge tutti, riferendosi a giunta, consiglieri, dipendenti e cittadini tutti.

Bisogna avere il coraggio di essere impopolari per ripristinare i valori del vivere civile che non può prescindere dal rispetto delle regole". Altro tema caro al sindaco è il futuro del «Busacca», che oggi , dice il sindaco, non può più essere definito un ospedale per i cambiamenti strutturali che sono intervenuti. Bisogna dunque capire che cosa si vuole fare a cominciare dal Pronto soccorso e in questo senso Giannone ha preannunciato la richiesta al direttore generale dell’azienda sanitaria una visita al consiglio per discutere dei temi sul tappeto. Giannone non ha dimenticato quanti insieme a lui hanno lottato per innescare il cambiamento.

Tanti giovani, volenterosi, capaci, vogliosi di cambiare per un consiglio che condivide l’urgenza di ripartire e chiudere una stagione infelice. Poi le votazioni per le cariche istituzionali. Danilo Demaio, 34 anni, architetto, secondo eletto nella lista «Start Scicli» dopo Caterina Riccotti, è il presidente del consiglio con 10 voti su 16. L’opposizione ha votato scheda bianca. A Lorenzo Bonincontro, 33, anni della lista «Giannone sindaco», la carica di vicepresidente. Dopo avere ricordato per un minuto di silenzio la figura di Carmelina Trovato e avere salutato un giovane portatore di handicap, Davide Donzella, al quale il sindaco ha assicurato a breve la piena accessibilità del palazzo comunale, il consiglio si è sciolto tra gli applausi per tutti i nuovi arrivati.