Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 508
SCICLI - 12/01/2015
Politica - Il mese prossimo potrebbe portare novità eclatanti

Scicli quale futuro? Attesa decisione scioglimento ente

Il Pd è tra i partiti che si è battuto con il suo gruppo consiliare perchè la legislatura continuasse Foto Corrierediragusa.it

Dibattito sempre vivo a Scicli sul presente ma soprattutto in prospettiva futura per via delle dimissioni del sindaco e il nuovo assetto politico amministrativo che la città vorrà e dovrà darsi. Tutto è legato a quello che il Ministero dell´Interno deciderà in merito al commissariamento dell´ente o meno per le possibili infiltrazioni mafiose. Il Pd è tra i partiti che si è battuto con il suo gruppo consiliare perchè la legislatura continuasse e ha sostenuto il sindaco Susino, poi dimessosi dalla carica per motivi di salute, anche in momenti difficili andando anche controcorrente e suscitando posizioni contrapposte anche in seno allo stesso gruppo dirigente. Nella sede dell´ex Camera del lavoro di via Nazionale si è tenuta una assemblea pubblica con tanti giovani e tanto entusiasmo. Ha detto il segretario cittadino Armando Cannata: " Tenere un´assemblea aperta per significare - un momento di apertura a tutti". Nella sala liberty dell´ex Camera del lavoro, nuovi iscritti al partito ma anche vecchi esponenti. Serrato il dibattito.

Interventi molto sentiti, seppur di diverso orientamento. Marco Causarano ha cercato di spiegare le motivazioni del gruppo consiliare e soprattutto cercato di analizzare l´attuale fase. Dice Marco Causarano: "Oggi Scicli non è un Comune in dissesto, e non lo è anche per il lavoro svolto con perseveranza (a tratti con ostinazione) da una parte dei consiglieri del Partito Democratico. Questo è un fatto. Diamo atto che, oggi, il Comune di Scicli ha una condizione economica da cui il nuovo Sindaco potrà ripartire. Questa è la competenza politica che la legge attribuiva al Consiglio Comunale e questa è la competenza che alcuni di noi hanno svolto con abnegazione. Sulla questione degli accertamenti per infiltrazioni mafiose ne abbiamo sentite tante, tantissime.

Nutriamo da sempre massima fiducia - prosegue Causarano - per l’attività silenziosa delle forze inquirenti (giudiziarie e amministrative), ma prendiamo atto che troppe strumentalizzazioni politiche ed anche giornalistiche, durante questi mesi, hanno sguazzato dentro un mare di notizie infondate. Voglio comunque guardare oltre.

Le primarie aperte ai cittadini sciclitani saranno senz’altro uno strumento da utilizzare. Auspico - conclude Causarano - che in questa delicata fase politica e nella imminente campagna elettorale la segreteria cittadina del partito non abdichi al proprio ruolo propulsivo e di mediazione fra le tante anime del partito, chiudendosi in decisioni che vengono assunte da pochi".

Nella foto il municipio