Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 12:04 - Lettori online 803
SCICLI - 13/07/2014
Politica - Un passaggio delicatissimo per il primo cittadino che aveva sottaciuto la circostanza

Corte dei Conti convoca sindaco Susino

Dice il Pd: "I Consiglieri Comunali sono stati portati a conoscenza dell’atto di controllo della Corte dei Conti solo su esplicita richiesta del Presidente del Consiglio Comunale" Foto Corrierediragusa.it

Il sindaco di Scicli Franco Susino (foto) è stato convocato dalla Corte dei Conti e dovrà fornire delle risposte venerdì prossimo sulla procedura di riequilibrio finanziario pluriennale davanti ai giudici contabili. In particolare il sindaco dovrà rispondere ad alcuni rilievi sugli esercizi finanziari del 2011 e del 2012. Altri punti riguardano la mancata inclusione nel bilancio di previsione 2013 del programma di ammortamento del mutuo contratto e del relativo incremento della spesa, mancato rispetto per il 2012 del «patto di stabilità», chiarimenti su aumento Imu e addizionale Irpef, la mancata indicazione delle previsioni di riscossione nel periodo di decennale durata del piano di rientro, risultando che «l’ente utilizza per cassa fondi a specifica destinazione» l´elevato volume di residui attivi vetusti, chiarimenti in ordine alle modalità di rientro da una massa passiva di circa 14 milioni e mezzo (euro), l´incremento della spesa corrente superiore alla quota di passività prevista per l’anno 2013, con carenza di misure di contenimento della spesa anche in ordine alla spesa per il personale ed alla dismissione di immobili e beni dell’Ente. Insomma tanta carne al fuoco e sicuramente un passaggio delicatissimo per Susino che si è ben guardato, come denuncia il Pd cittadino in una nota, di rendere pubblico questo suo "appuntamento" istituzionale.

Dice il Pd: "I Consiglieri Comunali sono stati portati a conoscenza dell’atto di controllo della Corte dei Conti solo su esplicita richiesta del Presidente del Consiglio Comunale e nulla sanno, come nulla sanno la Città ed i Cittadini, di quanto il Sindaco Susino dirà il 18 luglio o di quanto esporrà nella memoria da presentare entro il terzo giorno libero antecedente a tale data, in ordine, alle inadempienze rilevate dal Giudice contabile. Il PD attende di conoscere, insieme alla Città ed ai Cittadini, quali risposte saranno date dal Sindaco Susino, cui è stata direttamente e personalmente indirizzata la richiesta di chiarimenti da parte dell’Organo di controllo- rinviando ogni valutazione politica alla piena conoscenza di fatti ed atti".