Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:40 - Lettori online 1267
SCICLI - 06/10/2007
Politica - Scicli - Mosse strategiche in vista delle amministrative

Ufficializzato il passaggio
in Mpa di Pierluigi Aquilino

Il partito presenterà un proprio candidato a sindaco.
Il consiglio comunale ha approvato le variazioni di bilancio
Foto Corrierediragusa.it

Il consigliere Pierluigi Aquilino, da indipendente, è ufficialmente transitato oggi in Mpa, alla presenza del neo acquisto Riccardo Minardo e di tutto l´entourage. Si tratta di una mossa strategica tesa a rafforzare il partito in città, in vista delle amministrative che vedrà concorrere il Movimento per l´autonomia con un proprio candidato a sindaco.

Il consiglio comunale di Scicli ha intanto approvato le variazioni di bilancio, propedeutiche alla ripresa dei servizi sociali. Una attività consiliare proficua che ha visto anche l’approvazione di cosiddetti punti «minori» come la proposta di deliberazione consiliare su «Prg norme tecniche di attuazione» presentata dai consiglieri Gambuzza, Aquilino, Statello e Migliorino.

Altro punto passato il decentramento delle funzioni catastali da parte dei Comuni e convenzionamento con l’agenzia del territorio. L’attenzione in aula era comunque puntata sulle variazioni di bilancio per l’attività dei servizi sociali. Quindici i consiglieri comunali presenti, dieci del centro destra e cinque del centrosinistra.

I consiglieri Rocco Verdirame di «Progetto Scicli» e Bartolo Venticinque del Mpa prima del voto hanno abbandonato il voto per protesta. La somma complessiva che ha interessato le variazioni al bilancio è di quasi 103 mila euro; agli importi originari sono stati aggiunti 31 mila euro per l’assistenza domiciliare agli anziani, 30 mila euro per il centro di socializzazione per persone con differenti abilità, 15 mila euro per il centro diurno per minori in difficoltà, sei mila euro per il Progetto «Strada facendo» Questi le variazioni più consistenti.

Nella stessa manovra sono stati inseriti 19 mila euro per personale ex ASU, 49 mila e 550 euro per manutenzioni immobili e 4 mila euro per segnaletica stradale.

Sullo sblocco dei servizi sociali sono intervenuti, con un comunicato stampa congiunto Rifondazione comunista e Sinistra democratica che polemizzano con il consiglio comunale per il ritardo con cui è giunto all’approvazione dell’importante punto.