Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:21 - Lettori online 1068
SCICLI - 01/08/2012
Politica - Colto di sorpresa il sindaco, che cercherà di risolvere il caso

Prima crisi per la giunta Susino, Frasca si dimette

La decisione dopo un accesso scontro in aula con Rocco Verdirame, Mpa. Duro documento del Pd
Foto CorrierediRagusa.it

Due mesi appena e Franco Susino perde il suo assessore al Bilancio. Il duro contro verbale in consiglio comunale tra l’assessore «tecnico» della giunta Susino ed un consigliere di lungo corso come Rocco Verdirame ha indotto Giovanni Frasca (nella foto) ad annunciare le sue dimissioni e a togliere il disturbo.

Al vetriolo lo scambio tra i due in consiglio. Verdirame ha rimproverato un bilancio di tagli e l’assessore ha ricordato al consigliere Mpa le sue responsabilità di un ventennio. Poi l’epilogo inaspettato per i presenti e per lo stesso sindaco, assente in aula. Susino è convinto di recuperare Giovanni Frasca che dal suo canto conferma le dimissioni.

Sulla vicenda una dura nota del Pd cittadino con la quale si esprime la solidarietà a Frasca: «Ci preme sottolineare il sentimento generale che ha colto molti di noi, ovvero l’imbarazzo nell’assistere ad un film già visto: quello del lento ed inesorabile logoramento della giunta Venticinque da parte della sua stessa maggioranza consiliare.Questa volta diverso è il protagonista, ma i figuranti sono sempre gli stessi. Già nella scorsa sindacatura, infatti, il consigliere Verdirame – eletto con la maggioranza – si era subito sfilato dalle responsabilità di governo ed aveva assunto un ruolo critico nei confronti del primo cittadino che aveva contribuito a far eleggere. il capogruppo dell’Mpa ha riservato le sue bordate all’assessore al Bilancio, senza che altri ne prendesse le difese, recitando l’ambiguo ruolo del politico che dice di far parte di una maggioranza politica ma vota con le opposizioni (così è stato, ad esempio, sul conto consuntivo in votazione lunedì sera).

Per altro, consapevoli che - proprio nella fase in cui il Consiglio Comunale si avvia alla trattazione del bilancio di previsione (il cui termine ultimo per l’approvazione è il 31 agosto) - il nostro Comune si trova privo di dell’Assessore al ramo, auspichiamo che il Sindaco Susino risolva in breve ed in maniera soddisfacente per la città questa crisi-politica che ha colto la sua amministrazione ad appena due mesi e mezzo dalle elezioni comunali».