Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:26 - Lettori online 830
SCICLI - 29/05/2012
Politica - L’esempio del neo sindaco di Scicli seguito a palazzo dell’Aquila

Dipasquale segue Susino e riduce indennità del 26%

Il sindaco di Ragusa rileva di avere destinato già un altro 25 per cento alla Caritas

Franco Susino ha aperto una breccia. Anche la giunta Antoci ha deciso di ridurre del 26 per cento l’indennità di carica al sindaco, ed a tutti gli amministratori. La decisione è stata formalizzata con una specifica delibera di giunta. Sul caso era intervenuto in questi giorni il capogruppo Pd, Giuseppe Calabrese, sollecitando il sindaco Nello Dipasquale a far seguire i fatti agli annunci.

Pronta la risposta del sindaco: "Per quanto mi riguarda questa riduzione dell´indennità si aggiunge alla precedente mia rinuncia di una parte dell´indennità, pari al 25%, che ho deciso di destinare alla Caritas di Ragusa".
Nella stessa seduta la Giunta ha anche votato un atto d´indirizzo affinché siano predisposti tutti gli atti che prevedano la riduzione del 25 per cento del salario accessorio spettate ai dirigenti al rinnovo del contratto.

Qui Scicli:

Primo atto l’insediamento, secondo la nomina di assessori e l’assegnazione delle deleghe, terzo la riduzione delle indennità del trenta per cento. La decisione è stata presa da Franco Susino e va non tanto e non solo verso l’abbattimento dei costi della politica, visto che le somme risparmiate sono solo una goccia nel debito dell’ente, ma soprattutto va inteso come un segnale di discontinuità con il passato ed un certo modo di fare politica.

L’atto è stato adottato senza bizantinismi e discussioni di sorta e non potrà non far piacere a quanti attendevano qualche segnale dal palazzo. Franco Susino ha trovato anche il consenso dei suoi quattro assessori e si mette al lavoro dopo aver assegnato le deleghe. Al vicesindaco Pino Adamo vanno Sviluppo Economico e Lavori Pubblici.

A Giovanni Frasca Bilancio, Tasse e Tributi, Patrimoni ed Autoparco, Affari Generali e Personale. A Vincenzo Iurato Urbanistica, Territorio ed Ambiente, Turismo, Cultura. A Nichetta Celestre Politiche Sociali e per la Famiglia, Sviluppo Interculturale, Pubblica Istruzione, Politiche Giovanili. Il sindaco ha trattenuto per sè Polizia Municipale, Protezione Civile, Sanità, Borgate, Manutenzioni, Project Finance, Sport, e l’Ufficio relazioni con il pubblico.


Curiosità
30/05/2012 | 11.22.49
Il Criticone

L´articolista, per nostra curiosità, ha dimenticato di palesarci l´ammontare degli stipendi dei sindaci in articolo, forse per dimenticanza.