Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 738
SCICLI - 13/09/2011
Politica - Il partito propone una donna dopo la scelta del vecchio amministratore di lasciare la giunta

Carrabba che assessore! L´Udc per il dopo Sparacino

"Le sue dimissioni, per motivi di salute, ci spingono a scegliere un altro candidato" Foto Corrierediragusa.it

Pietro Sparacino si è dimesso da assessore ai servizi sociali e l´Udc ha proposto al sindaco il nome di Franca Carrabba (foto) come sostituto. "Ringraziamo l´assessore Pietro Sparacino - si legge nella nota dell´Udc - per lo spirito di abnegazione, l´impegno e la straordinaria dedizione con cui ha guidato l’assessorato ai servizi sociali e alle manutenzioni del Comune di Scicli, rappresentando un esempio di buona amministrazione.

Le sue dimissioni, per motivi di salute, ci spingono a scegliere un altro candidato. Abbiamo pensato a una donna di grande competenza che gode di stima nella Città, per la sua attività di impegno civile: Franca Carrabba.

E’ importante in questo momento - continua l´Udc - privilegiare una donna perché riteniamo che la politica ha bisogno di loro. Le donne sono più sensibili, abili a risolvere problemi, ma soprattutto partono da loro stesse, dalla propria vita e sono meno legate agli aspetti meno nobili della politica. Abbiamo comunicato al Sindaco la nostra decisione e, adesso, spetta a lui - conclude l´Udc - scegliere di formalizzare la nomina".



LA NOTA DI VENTICINQUE
«Un grazie a Pietro Sparacino, per l´impegno assessoriale profuso in questi mesi, nonostante i problemi di salute, che, ci auguriamo, possa risolvere presto e in maniera completa».

Così il sindaco di Scicli Giovanni Venticinque dopo la rinuncia del delegato ai servizi sociali e alle manutenzioni a proseguire l´incarico assegnatogli in febbraio.

«Resto in attesa della rosa di nomi che l´Udc vorrà fornire al sottoscritto affinché la stessa venga sottoposta al tavolo politico della coalizione di governo che sostiene l´amministrazione della città -ha aggiunto il primo cittadino- Attendo con fiducia le proposte di figure che abbiano contribuito in maniera fattiva e visibile al progetto politico dell´Udc e della coalizione, liste civiche comprese, che hanno sostenuto, alacremente, la mia elezione a sindaco, e condiviso pubblicamente il mio programma elettorale».

«Dico ciò nel rispetto dei singoli elettori, che con il loro voto hanno dato fiducia a un progetto organico di centrodestra, lontano dal trasformismo e chiaramente alternativo ad altre esperienze politiche».