Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:41 - Lettori online 728
SANTA CROCE CAMERINA - 01/10/2008
Politica - S. Croce - Nonostante l’assenza del sindaco Schembari

S. Croce: approvato consuntivo 2007

Grazie al senso civico dell’opposizione Foto Corrierediragusa.it

Approvato il conto consuntivo 2007 del Comune di S. Croce Camerina. Il documento è stato esitato con 7 voti favorevoli e 2 contrari (quelli del gruppo di minoranza), nella seduta del consiglio dello scorso 29 Settembre.

Stando a quanto rilevato dall´opposizione, la maggioranza di destra che sostiene il sindaco Lucio Schembari (nella foto) non avrebbe avuto, da sola, i numeri necessari per potere procedere alla regolare votazione.

"Con massimo senso civico e con piena consapevolezza e responsabilità, vista l’importanza di tale atto - scrivono i consiglieri d´opposizione - non abbiamo abbandonato l’aula, garantendo così il numero legale e il regolare svolgimento delle operazioni di voto, esprimendo però successivamente il nostro dissenso politico alla manovra nel suo complesso".

Se non si fosse proceduto alla votazione, l’Amministrazione Regionale avrebbe immediatamente nominato il «Commissario ad Acta», per l’approvazione dello strumento finanziario, con un significativo aggravio economico per le casse comunali e la conseguente pessima figura istituzionale della maggioranza di Destra. S. Croce Camerina sarebbe diventato infatti il primo ed unico Comune della Provincia a non approvare il Conto consuntivo ’07, entro i termini consentiti dalla legge e dalle indicazioni dell’Assessorato Regionale relativo.

Stando a quanto riferito dai consiglieri d´opposizione, il sindaco Schembari non è stato presente alla seduta, insieme al 50% degli assessori designati. Non è stato possibile trattare l’interrogazione di consiglieri d´opposizione circa le problematiche relative al contratto di concessione del servizio di distribuzione dell’acqua potabile, attualmente gestito dalla ditta Mediale.

"Il sindaco e l’assessore al ramo - scrive l´opposizione - non si sono sentiti in dovere di rispondere ai rappresentanti dei cittadini, su un argomento di grande interesse e di stretta attualità, che riguarda tutta i residenti e le decine migliaia di villeggianti che risiedono nella fascia costiera, durante il periodo estivo. Su tale argomento ci sono ancora molti punti interrogativi e molte situazioni poco chiare, che andrebbero dipanate e discusse in modo limpido e diretto, senza sotterfugi di sorta

Riteniamo - concludono i consiglieri d´opposizione - che tale atteggiamento denoti una scarsa propensione al confronto democratico in aula e la sottovalutazione conseguente del ruolo del Consiglio Comunale e dei suoi componenti".