Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:29 - Lettori online 866
SANTA CROCE CAMERINA - 25/11/2015
Politica - Ribaltone con maggioranza in seria difficoltà

Portelli guida il consiglio comunale

Tutto questo dopo le dimissioni lo scorso mese di ottobre di Maria Zisa Foto Corrierediragusa.it

Scricchiola l’amministrazione comunale a maggioranza Pd-Gruppo Agricoltori, dopo l’esito dell’elezione del nuovo presidente del consiglio comunale. Il consiglio, infatti, lunedì sera ha eletto il nuovo presidente dopo le dimissioni lo scorso mese di ottobre di Maria Zisa, esponente del Pd, che era stata eletta alla massima carica consiliare dopo le elezioni comunali e che poi si è dimessa a ottobre, ufficialmente, per motivi personali. A ricoprire la carica di presidente del consiglio comunale è stato eletto Carmelo Portelli (foto), consigliere comunale di opposizione, sul quale, a sorpresa, è giunto un voto imprevisto da un consigliere di maggioranza. Alla carica di presidente la maggioranza aveva indicato Guglielmo Fidone, del Gruppo Agricoltori, ma alla prima votazione Fidone riceveva sette voti, altri sette erano le schede bianche e una quella nulla (c’era scritto «macallè» in riferimento ai macallè che l’assessore Allù offrì alla troupe de «Le Iene», ndc). Si passava ad una seconda votazione che aveva, come detto, un esito a sorpresa: Fidone 7 voti, Portelli 8 voti. Così Carmelo Portelli veniva proclamato presidente del consiglio comunale. Un consigliere della maggioranza votava infatti con l’opposizione mettendo così in minoranza la maggioranza consiliare.

Subito dopo la votazione l’ex presidente del consiglio comunale Maria Zisa usciva dall’aula. Si passava alle votazioni successive dove veniva respinta l’approvazione del piano triennale delle opere pubbliche in quanto i voti a favore risultavano sette così come quelli contrari. Era chiaro a questo punto, anche se non è stato dichiarato dall’interessata, che Maria Zisa aveva votato a favore di Carmelo Portelli.

Uno schiaffo al sindaco Franca Iurato e al resto del Pd. Una spaccatura all’interno della maggioranza e del Pd che ha radici lontane e che proprio alla figura del sindaco e di un assessore comunale fa risalire i contrasti sfociati lunedì sera nella mancata elezione del candidato della maggioranza alla presidenza del consiglio. Il Circolo Meridiana parla di una «maggioranza che ha mostrato palesemente tutte le proprie lacune, sia politiche che amministrative. Ieri sera – prosegue la nota del circolo di centrodestra - si è avuto un primo sussulto d’orgoglio che ha dimostrato la presenza in Consiglio di persone capaci, stanche di subire la prepotenza politica di qualcuno (il riferimento può essere al sindaco Iurato ma anche ad un assessore della sua giunta, ndc).

Questa Amministrazione ha palesato, ancora una volta, di non poter soddisfare le esigenze e l’attenzione che i cittadini santacrocesi meritano». Martedì sera la maggioranza che ha sorretto il sindaco si è riunita per far quadrato e capire se poter contare sull’apporto politico di Maria Zisa. In ballo nella stessa seduta che ha portato all’elezione di Portelli, c’era infatti l’approvazione del bilancio comunale e per questo il civico consesso veniva rinviato a venerdì prossimo con un atto di rispetto della minoranza che non voleva infierire anche con la mancata approvazione dell’importante strumento finanziario del Comune.