Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 971
SANTA CROCE CAMERINA - 19/05/2015
Politica - Un bell’esempio lodevole da imitare

Si decurta indennità del 50% la giunta comunale di S. Croce

Lo rende noto il sindaco Franca Iurato Foto Corrierediragusa.it

La giunta municipale conferma, anche per l’anno in corso, la riduzione del 50 per cento delle indennità di carica dei singoli componenti assessori. Lo comunica il sindaco Franca Iurato in un comunicato nel quale, inoltre, osserva: «Interpretiamo questo mandato politico con spirito di servizio e senso etico volendo essere testimoni credibili di quanto affermiamo e consapevoli della difficoltà dell’attuale momento storico. La decisione era stata presa – rileva il sindaco Iurato - già nel nostro documento programmatico e ci è sembrata un modo per stare sempre più vicino ai cittadini in un periodo di estremo disagio sociale, consapevoli che per molte famiglie è davvero dura tirare avanti. Da sempre l’Amministrazione comunale Iurato – continua il comunicato del primo cittadino - ha adottato questo modus operandi. E mentre da Nord a Sud si accavallano le segnalazioni da parte delle autorità contabili, noi non abbiamo avuto bisogno di farci richiamare da nessuno avendo attuato, sin dall’inizio, quello che ci è sembrato un modo per testimoniare con credibilità il nostro impegno nell’interpretare con senso civico ciò che significa rappresentare con dignità e onore le istituzioni cittadine. Un piccolo segnale che punta a concretizzare un modo di coniugare etica e politica».

Il risparmio annuo per le casse comunali, si legge alla fine del comunicato, ammonta a circa 45 mila euro. L’annuncio del sindaco però ha avuto immediate reazioni da parte del consigliere comunale di opposizione Luca Agnello che articola alcune considerazioni tecniche e politiche. «Per quanto riguarda la riduzione dell’indennità del sindaco – osserva l’esponente di «Noi ci crediamo»- non c’è nulla da eccepire ma per quanto riguarda gli altri assessori la riduzione del cinquanta per cento dell’indennità non è una loro scelta volontaria ma obbligata dalla legge, per coloro i quali svolgono già un lavoro.

Il risparmio che il sindaco dice di ottenere, 45 mila euro, si deve capire – osserva Luca Agnello - se si tratta di un risparmio effettivo o di un atto di demagogia perché l’amministrazione comunale spende per tre volte questa somma per retribuire gli incarichi esterni, spende altri 50-60 mila euro per le consulenze legali dopo che ha cessato la convenzione con l’Avvocatura della Provincia e potrebbe spendere altri soldi per la situazione della demolizione dell’ex caserma della Guardia di Finanza di Punta Secca. Per tale vicenda infatti – ricorda il consigliere di opposizione – l’amministrazione comunale ha ricevuto due denunce, una da parte della Capitaneria di Porto e una da parte della Sovrintendenza ai beni culturali, denunce che potrebbero portare a pagare delle multe intorno agli 80 mila euro alle quali si aggiunge la spesa viva della demolizione, intorno ai 70 mila euro».

Nella foto la sede del comune di Santa Croce Camerina