Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:36 - Lettori online 1278
SANTA CROCE CAMERINA - 06/05/2015
Politica - Prende il posto della dimissionaria Silvia Ingallinesi

Marianna Cuciti assessore ai servizi sociali a S. Croce

Il neo amministratore ha prestato giuramento alla presenza del sindaco Franca Iurato Foto Corrierediragusa.it

Marianna Cuciti (foto) è il nuovo assessore ai Servizi sociali del Comune di Santa Croce Camerina. Il nuovo componente della Giunta ha giurato alla presenza del sindaco Franca Iurato, del resto dell’esecutivo oltre che del segretario generale Pasquale Li Voti. Cuciti ha preso il posto della dimissionaria Silvia Ingallinesi. Psicologa, operatrice nel mondo del sociale, Cuciti gestirà anche le seguenti deleghe: Politiche giovanili, Sport, Cultura, Turismo, Formazione e Pari opportunità. Inoltre si occuperà anche di Pubblica istruzione. Quest’ultima delega era gestita in precedenza dall’assessore Giansalvo Allù che ha avuto la delega agli Spettacoli in precedenza curata dall’ex assessore Ingallinesi. «Ringrazio per la sincera e proficua collaborazione – dichiara il sindaco Iurato – l’assessore uscente Ingallinesi con cui non si esaurisce affatto il rapporto di intesa a supporto dell’azione svolta dalla mia Amministrazione a dimostrazione di come la stessa continui a sostenere il percorso dell’esecutivo. Auguro, inoltre, buon lavoro al neo assessore Cuciti. Sono consapevole del fatto che l’ambito dei Servizi sociali, in questa particolare fase storica, debba contare sulla necessità della massima attenzione considerate le difficoltà che riguardano da vicino numerosi nuclei familiari anche del nostro paese.

Ritengo che il neo assessore - conclude il sindaco - abbia tutte le carte in regola e l’esperienza necessaria per potere contribuire a rendere ancora più incisiva l’azione della Giunta municipale».