Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 962
SANTA CROCE CAMERINA - 20/07/2013
Politica - Sostituisce il dimissionario Pluchino

Allù nuovo assessore ai servizi idrici e ambiente a S. Croce

Allù entra adesso col crisma di assessore nella giunta Iurato dopo esservi entrato nei mesi scorsi come consulente esterno
Foto CorrierediRagusa.it

Il sindaco Franca Iurato ha nominato il nuovo assessore ai servizi idrici, ambiente, sicurezza e sanità al posto di Rosario Pluchino, dimessosi nei giorni scorsi in polemica con il sindaco e la giunta per non averlo coinvolto nelle scelte collegiali e disatteso i programmi elettorali. Il nuovo assessore è Giansalvo Allù (foto), 46 anni, del Pd, già in passato consigliere comunale e assessore nella seconda giunta Cascone. Allù entra adesso col crisma di assessore nella giunta Iurato dopo esservi entrato nei mesi scorsi come consulente esterno, peraltro a titolo gratuito, sotto la pressione del «Gruppo agricoltori», una componente della lista civica che ha appoggiato il sindaco Iurato, forte di tre consiglieri comunali. Il primo cittadino non ha così surrogato l’ex assessore con un altro della sua stessa area politica (Pluchino era del Mpa, ndc), preferendo accettare altri equilibri politici e maggiori garanzie di stabilità, minacciate appunto dal «Gruppo agricoltori», determinanti alle elezioni comunali del maggio 2012 per la vittoria della Iurato. La nomina di Giansalvo Allù è anche volta a dare un connotato politico-partitico all’amministrazione comunale.

E’ questo infatti il parere di Giovanni Barone, il candidato sindaco che ha conteso la poltrona di primo cittadino a Franca Iurato, da lei sconfitto per soli tre voti. «Con la nomina ad assessore di Allù – tuona Barone – si può parlare adesso di una giunta monocolore del Pd e non più di una amministrazione proveniente da una lista civica. Il sindaco e i suoi assessori del Pd – osserva ironico Barone - sono riusciti a sfiancare l’ex assessore Pluchino, inducendolo alle dimissioni, con lo scopo precipuo di trasformare la giunta in una giunta monocolore».