Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 726
SANTA CROCE CAMERINA - 09/10/2011
Politica - A Santa Croce cominciano le manovre elettorali per sostituire Lucio Schembari

Amministrative ´12: primi nomi Mandarà, Aquila, Occhipinti

Il Pdl anticipa tutti con una riunione propedeutica. Piero Mandarà potrebbe candidarsi con il Pdl o con lista civica. Paolo Aquila è sindacalista Cgil, Guglielmo Occhipinti un giovane imprenditore agricolo
Foto CorrierediRagusa.it

Piero Mandarà (foto), Paolo Aquila, Guglielmo Occhipinti: ecco i primi nomi in vista delle prossime elezioni. Solo parole fino adesso, lanciate più o meno in via ufficiosa attraverso gli organi di stampa. A iniziare veramente la campagna elettorale nella cittadina per le amministrative del maggio 2012 ci pensa il Pdl locale che ha fissato nei giorni scorsi il primo atto propedeutico alla definizione del candidato sindaco del centrodestra. Si è riunito infatti il direttivo che ha sancito l’inizio della campagna di tesseramento che si concluderà alla fine di ottobre per poi definire il congresso sezionale tra novembre e dicembre. Questa prima vera iniziativa del Pdl in prospettiva dell’organizzazione del partito e delle elezioni comunali, dopo tanti mesi di incertezze all’interno del partito di Alfano, spiana la strada ad una road map che dovrebbe innanzitutto fare chiarezza all’interno e alle diatribe sulle due anime, quella vicina al sindaco Lucio Schembari, indicata come componente «comunale» e quella che si riconosce nell’assessore provinciale Piero Mandarà, indicata come componente «provinciale».

E’ stata soprattutto questa componente che si è contraddistinta per fughe in avanti indicando proprio in Piero Mandarà un probabile candidato sindaco. Il chiarimento sull’iter per giungere al congresso sezionale potrebbe porre però in difficoltà, almeno in teoria, la scelta di Mandarà di candidarsi a sindaco attraverso, pare, anche a una lista civica esterna al Pdl. Una scelta questa che, se confermata da parte dell’assessore provinciale ai servizi sociali, lo porrebbe automaticamente fuori dal partito secondo il regolamento nazionale. Potrebbe essere, quindi, quella di Mandarà più un’azione velleitaria adottata per dare un peso alla sua valenza politica che una reale intenzione.

Nell’ambito delle candidature a sindaco per le prossime elezioni comunali altri due sono i nomi che sono emersi nelle ultime settimane, quella di Paolo Aquila e quella di Guglielmo Occhipinti, portati avanti da altrettante liste civiche. Paolo Aquila è un sindacalista della Cgil locale che potrebbe essere candidato da una lista civica di sinistra, anche se il diretto interessato vorrebbe presentarsi come candidato unico del centrosinistra. Dal canto suo il Pd non si è apertamente schierato con Aquila, rimandando ai prossimi mesi l’investitura del proprio candidato che vorrebbe emergere dopo la definizione delle alleanze e dopo un confronto sul programma.

La candidatura di Guglielmo Occhipinti giunge un po’ a sorpresa. Si tratta di un giovane imprenditore agricolo, in passato presidente della locale Coldiretti, attualmente presidente di un gruppo di agricoltori che operano acquisti collettivi di mezzi tecnici per l’agricoltura. Occhipinti è riuscito a coalizzare attorno alla sua figura molti agricoltori e, rompendo alcuni schemi, sta tentando tale esperienza.