Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:51 - Lettori online 1048
ROMA - 09/07/2012
Politica - La riunione del Congresso federale degli autonomisti all’Ergife

Scompare Mpa, Raffaele Lombardo ora vuole il Partito dei Siciliani

Dice il presidente della Regione: "Dobbiamo importare nel Movimento una leadership diversa passando da un modello monocratico a un modello collegiale nella prospettiva, non solo della sopravvivenza, ma anche di rilancio e rafforzamento del partito"
Foto CorrierediRagusa.it

Da Lombardo a Lombardo. Cambierà il nome ma il leader rimane lo stesso. Non esisterà più Mpa ma sarà probabilmente il «Partito dei siciliani» anche se il pletorico comitato federale di ben 138 componenti dovrà decidere più in là. Il convegno degli autonomisti tenutosi nel fine settimana a Roma (nella foto) ha fatto capire umori ed indirizzi che serpeggiano nel movimento.

Raffaele Lombardo lo aveva detto: «Mpa è diventato un partito di potere, bisogna cambiare e per cambiare questa è l’idea del leader come esposta all’Ergife: «Dobbiamo importare nel Movimento una leadership diversa passando da un modello monocratico a un modello collegiale nella prospettiva, non solo della sopravvivenza, ma anche di rilancio e rafforzamento del partito. Finora c’è stato sempre un solo uomo al comando ma è arrivato il momento di uscire dalla logica della delega a una persona sola rimettendola a un comitato federale che dovrà dotarsi di un esecutivo plurale».

Un partito a più voci dunque, plurale ma che è difficile immaginare diverso da Lombardo che comunque ha spiegato: «La leadership unica o assoluta aveva ragione di esistere al momento della nascita di questo Movimento che però, all’indomani stesso del suo avvio, si è ritrovato allargato ad altre regioni diverse dalla Sicilia e oggi è arrivato il momento di fare un grande passo in avanti nella sua struttura trasformandolo in una concreta realtà. Questo partito dovrà diventare un partito nazionale e, per questo, dobbiamo cercare rapporti nuovi in questa condizione politica italiana che ci offre possibilità di espansione. Può diventare il partito dei partiti regionali con una struttura federale che conviva con leader regionali forti a cui va data massima autonomia nella selezione della classe dirigente e nella scelta di alleanze. La raccomandazione che rivolgo è però quella di trovare forza anche dalle leadership provinciali perchè solo così potremmo realizzare una rete molto più forte a livello nazionale».

Raffaele Lombardo vuole fare dunque un partito dei partiti imbarcando lite civiche locali, movimenti, associazioni per arricchire lo spirito ed il corpo del nuovo soggetto politico. Lombardo pensa anche alle elezioni e vuole una «alleanza coerente e vincente» . Il presidente vuole rinnovarsi anche nella comunicazione perché: «Possiamo anche sperimentare i nuovi sistemi di comunicazione alternativi che non costano molto e hanno portato all’attenzione del pubblico il Movimento 5 stelle. Per noi il grillismo è una grande opportunità. Lui ha seminato il terreno, noi possiamo fare il raccolto. Lui agita argomenti facendo dura opposizione con il sistema, noi possiamo trasformarli in azione politica che si ferma quando si ottengono i risultati che servono alle persone».

Poi l’ultimo messaggio all’assemblea: «Le nostre parole devono diventare azioni di lotta, solo così saremo davvero un movimento. Dobbiamo ritrovare lo spirito iniziale e farci apprezzare per quello».


aria nuova
09/07/2012 | 19.35.03
superincazzato

sig. lombardo, può cambiare tutti i nomi ca voli! Dovete evaporare dalla sicilia il più presto possibile.


Grande Lombardo!
09/07/2012 | 18.27.41
INS

Gentile Lombardo,
grazie per il suo impegno alla Regione Sicilia. Senza di lei, chissà quali disastri sarebbero successi.
Grazie per il fatto che i pensionati regionali godono della pensione sul sistema retributivo e non in base ai contributi versati.
Grazie per il fatto di aver toccato la cifra record di 20.288 dipendenti regionali, mai nella storia.
Grazie aver nominato 12 dirigenti regionali in più nell´ultimo anno rispetto all´anno precedente. Totale spaventoso di dirigenti 1.820.
Grazie per aver aumentato la spesa regionale alla sanità di 519 milioni di euro nell´ultimo anno. Totale spaventoso n° 2 9 MILIARDI E MEZZO alla sanità.
Grazie di fare pagare l´irap alle imprese siciliane con l´aliquota massima.
Grazie per avere 54 partecipate che dovevano essere ridotte a 14. Il tutto rimasto sulla carta.
Grazie per la spesa corrente regionale di 19 MILIARDI E MEZZO. Ma li incassi dalle tasse ai poveri siciliani o dal debito tutti sti soldi che spendi??
Grazie per aver caricato sulle future generazioni 5,3 MILIARDI di euro di debiti. A te che cambia, mica verranno a cercarli a te.
Grazie Lombardo, e forza "il partito dei siciliani". Chi farà meglio di te??


MA CHE CREDIBILITA´ HANNO COSTORO?
09/07/2012 | 17.50.05
francotiratore

Stento a credere che ci sia ancora qualcuno disposto a dare credito a Lombardo e a tutta la banda dell´ARS, affini, annessi e succedanei! Tutti della stessa risma!