Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 23 Gennaio 2017 - Aggiornato alle 1:47 - Lettori online 1658
RAGUSA - 29/11/2007
Politica - Ragusa - Pippo Digiacomo si è dato una scaletta fitta d’impegni

Il neo coordinatore provinciale
del Pd programma i suoi primi
100 giorni di attività

L’ università, l’aeroporto, la sanità, l’emergenza rifiuti, l’acqua, l’agricoltura e l’emarginazione delle comunità montane Foto Corrierediragusa.it

La definizione degli organismi interni al partito con la costituzione dei gruppi unici comunali e provinciale, l’elezione dei coordinatori locali, l’allargamento della platea del coordinamento provinciale, la formazione dell’esecutivo.

Questi sono alcuni degli obiettivi che si è prefissato di raggiungere il neo coordinatore provinciale del Partito Democratico Pippo Digiacomo (nella foto) nei suoi primi cento giorni di lavoro.

Nei programmi di Digiacomo rientrano anche l’ università, l’aeroporto, la sanità, l’emergenza rifiuti, l’acqua, l’agricoltura e l’emarginazione delle comunità montane. Senza tralasciare la risoluzione del caso Vittoria e la preparazione alle amministrative della prossima primavera nei comuni di Comiso, Scicli e Acate.

Digiacomo infine ha dichiarato che spera di non deludere quelle diecimila persone che il 14 ottobre scorso hanno dato fiducia al nuovo progetto politico e invita chi vuole lavorare a farsi avanti, rassicurando tutti che il lavoro c’è per tutti in quanto è un partito aperto e plurale.