Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:49 - Lettori online 739
RAGUSA - 03/03/2010
Politica - Ragusa: tavolo tecnico a Palermo con l’assessore regionale Di Mauro

Parco degli Iblei, gli enti locali avanzeranno le loro proposte

Il prossimo appuntamento tra amministratori locali e regionali il 22 marzo per metetre a punto il progetto

I comuni e le provincie faranno le loro proposte sul parco degli Iblei, l’assessorato regionale all’ambiente si confronterà con i sindaci e presidenti e proporrà poi l’ipotesi di istituzione e perimetrazione del parco al governo nazionale.

E’ questo il percorso che sarà seguito per arrivare al parco che abbraccerà tre province del sud est siciliano in un’area che parte da Vizzini, tocca Monte Lauro e ridiscende verso il mare attraversando tutto il ragusano ed il siracusano. Il presidente della provincia Franco Antoci ha partecipato insieme agli altri rappresentanti istituzionali alla riunione tenuta a Palermo dove è stato definito l’iter che dovrà portare ad una condivisa istituzione del parco.

Perché nessuno è in modo pregiudiziale al parco degli Iblei ma comunità, sindaci, amministratori, categorie chiedono tutele e soprattutto garanzie di non ingessare opportunità di sviluppo del territorio. La richiesta all’assessore Di Mauro è stata dunque di limitare i vincoli alle zone più degne di tutela. La conferenza di servizio ha fissato al 22 di questo mese la data del prossimo incontro nel corso del quale la delegazione porterà la sua ipotesi di lavoro dopo avere sentito i sindaci interessati. In queste settimane dunque ripartirà il confronto e la discussione; Franco Antoci si è impegnato in tal senso e chiederà a tutti di passare alla fase propositiva e quindi operativa.