Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 545
RAGUSA - 24/12/2009
Politica - Ragusa: immediate le prese di posizione autonomiste a favore del deputato regionale

«In Mpa dopo Minardo c’è ancora Riccardo»

Il commissario regionale Enzo Oliva difende il parlamentare. «E’ ancora il nostro punto di riferimento. Le nomine commissariali sono state tutte concordate». Pietro Barrera fa scudo attorno a Minardo: «Dopo Natale un’assemblea degli eletti, 50 consiglieri sono con Riccardo»
Foto CorrierediRagusa.it

"Riccardo Minardo non si tocca". Lo dice Enzo Oliva, numero due del Mpa dopo Lombardo. Se qualche guascone del partito avesse in mente di delegittimare il deputato regionale dell’Mpa spargendo voci di un suo presunto isolamento, si sbaglia. A smentire i «maldicenti» interni, direttamente il portavoce del presidente Raffaele Lombardo, il commissario regionale del movimento Enzo Oliva. Con una nota partita dalla sua sede di Catania, Oliva riafferma che «Minardo è un punto di riferimento primario in provincia iblea e che le voci che lo danno come isolato sono destituite di fondamento».

Pigliamo atto delle affermazioni di Oliva, che rassicurano l’onorevole Minardo alla vigilia del Natale e in un momento molto delicato. «Le nomine commissariali finora adottate – ha aggiunto Oliva - sono tutte state concordate, e lo stesso si farà con quelle a venire, con l’on. Riccardo Minardo, il quale continua a essere per il movimento punto di riferimento primario nell’intera provincia iblea».

Finisce Oliva e comincia Minardo con una dose d´ironia fuori dal comune. Chiama al telefono per gli auguri e per precisare che «dopo avere consultato l’oroscopo e il presidente Raffaele Lombardo, dopo Minardo c’è ancora Riccardo. Io in pensione? Prima di me ci sono già tanti baby pensionati in politica. Ci prepariamo a dare un nuovo assetto organizzativo al partito, e fra questi ci sarò ancora io. Molto probabilmente il 28 dicembre, massimo i primi di gennaio, il senatore Oliva sarà a Ragusa per una conferenza stampa e per indicare i due nuovi riferimenti dei collegi ipparino e medicano».

Questi due soggetti, secondo l’interpretazione di Minardo, saranno due esponenti esterni, appartenenti al mondo della cultura del calibro del docente universitario catanese Sapienza.

Chi è disposto a fare le barricate davanti a Riccardo Minardo, è il capogruppo provinciale Pietro Barrera, che potrebbe essere nominato commissario a Pozzallo. «Per noi Minardo- dice Barrera- rimane il punto di riferimento forte e costante. Sappiano, coloro che vorrebbero Minardo messo da parte, che è lui il nostro referente. Molto presto con il collega Rosario Burgio organizzeremo un’assemblea di tutti gli eletti, possiamo contare almeno su 50 consiglieri, per discutere i problemi che assillano questa provincia».

(Nella foto in alto, da sinistra Riccardo Minardo e Pietro Barrera)