Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 635
RAGUSA - 10/11/2009
Politica - Ragusa: nel partito autonomista il dibattito politico è vivo e fa discutere

Barrera: «Mpa ha 4 guide, nessuno s´intrometta»

Riccardo Minardo sfoggia diplomazia: «Arezzo ottimo commissario. Lo proporrò al presidente Lombardo». Sull’ingresso alla Provincia, per Barrera è meglio stare fuori che dentro e preparare un candidato alla presidenza
Foto CorrierediRagusa.it

Riccardo Minardo (nella foto con Pietro Barrera) la prende con filosofia. Le voci di una possibile fronda nei suoi confronti per rosicchiargli un po’ di potere che detiene nella gestione del partito autonomista in provincia di Ragusa, lo turbano ma lui malpela e risponde con nonchalance. Vorrebbero dare il suo posto a Mimì Arezzo?

«Da parte mia -scrive Riccardo Minardo- ben venga un eventuale incarico a Mimì Arezzo a coordinatore provinciale dell’Mpa di Ragusa, visti i suoi trascorsi politici, di persona equilibrata e di uomo di cultura e con il quale ho instaurato ottimi rapporti interpersonali. Anzi, Arezzo è il mio candidato, farò di tutto a sostegno della sua candidatura e sarò io stesso a chiedere questo al presidente Lombardo».

Più diplomatico di così come si dovrebbe essere? Un po’ più ruvido uno degli altri 4 commissari provinciali del partito, Pietro Barrera, consigliere a viale del Fante. Gli altri due sono Giovanni Di Stefano e Rosario Burgio. «Fino a prova contraria- dichiara Barrera- questi 4 siamo gli unici al momento deputati a svolgere le funzioni di commissari provinciali. Ogni intrusione esterna suona come prevaricazione della politica sottobanco che cerca di evitare il confronto nei luoghi legittimati al dibattito».

E il futuro del partito? «Auspichiamo- continua Barrera- che si avvii il più presto possibile la fase congressuale. Nulla da dire su Mimì Arezzo, ma al momento lasciamolo lavorare come assessore al Comune di Ragusa».

Riguardo agli «scalpitii» del Mpa per entrare in giunta alla Provincia, Barrera gela tutti. «Per come stanno amministrando, gli attuali amministratori, è meglio stare fuori che dentro e preparare una candidatura autorevole e autonoma alla presidenza della Provincia». Fra le candidature più autorevoli di cui si parla, quella di Tonino Solarino, anche se è prematuro parlarne.