Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 478
RAGUSA - 16/05/2009
Politica - Ragusa: la civica assise ha fatto le ore piccole

Ragusa: il consiglio comunale si "arena" sul piano spiaggia

Lunedì il civico consesso si confronterà sulla trentina e passa di emendamenti che hanno presentato i consiglieri di opposizione

Ha fatto le ore piccole il consiglio comunale, ma la risacca marina e le stelle ammirate dalla spiaggia erano proprio una chimera. Ben altro, infatti, il clima che si respirava in aula, malgrado, per l´appunto si discutesse del piano spiaggia, o, per dirla, tecnicamente, del Piano di utilizzo del demanio. Per l´appunto, cioé, di chalet in riva al mare, di campi di beach volley e più in generale di nuovi servizi ed infrastrutture che sorgeranno sul litorale del capoluogo.

Alle 4.30 del mattino di venerdì, la civica assise ha tolto le... tende. Se ne riparlerà lunedì, quando il civico consesso si confronterà sulla trentina e passa di emendamenti che hanno presentato i consiglieri di opposizione, in testa il trio di indipendenti composto da Calabrese, Lauretta e Schininà.. Per due volte, l’opposizione aveva chiesto l’aggiornamento della seduta alla prossima settimana, per esaminare più approfonditamente l´atto, ma il centrodestra ha provato stoicamente a chiudere la partita. Salvo ad arrendersi, come detto, alle primissime luci dell´alba. Quasi ci fosse da ammirare il sorgere del sole in riva al mare...

Tra gli emendamenti più rilevanti, la riduzione da sei a quattro dei solarium da costruire sulla scogliera di Santa Barbara, nonché l´imposizione alla ditta privata che si aggiudica la concessione di realzizare anche il solarium pubblico; la riduzione dei chioschi da 50 a 30 mq; il divieto di installare impianti eolici; la gestione pubblica delle aree sportive e di quelle riservate ai diversamente abili; la pulizia della spiaggia libera adiacente agli stabilimenti a carico del gestore stesso.