Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 870
RAGUSA - 09/03/2009
Politica - Ragusa: il segretario cittadino Carmelo La Porta ha tracciato il bilancio di un anno

Ragusa: il Pd si mostra critico con la giunta Dipasquale

"Palese resa del sindaco e del centrodestra sulle politiche urbanistiche: i piani costruttivi nelle aree Peep stentano a partire"
Foto CorrierediRagusa.it

Un anno di presenza del Pd a Ragusa. Il segretario cittadino Carmelo La Porta (nella foto), ha cercato di tracciare una sintesi. Lo ha fatto sabato mattina in conferenza stampa, assieme a Riccardo Schininà, Nino Barrera e Giuseppe Distefano.

"Rivendico con orgoglio - ha detto La Porta - la capacità di aver guidato processi di unità e di sintesi in una situazione di oggettiva difficoltà politica con due elezioni (politiche nazionali e regionali) da affrontare dopo poche settimane di formazione del partito". La Porta ha poi chiarito che il Pd di Ragusa si riconosce pienamente nella linea del nuovo segretario Franceschini. Parlando dell´attività a palazzo dell´Aquila, il segretario ha spiegato che i consiglieri del Pd si sono distinti per capacità di opposizione costruttiva, intravvedendo nei provvedimenti all´esame non solo una mera opportunità di opposizione, ma la possibilità di migliorarne i contenuti per il bene comune dei cittadini.

Quindi La Porta ha parlato dell´amministrazione Dipasquale che "sta vivendo - ha aggiunto La Porta - un momento di palese difficoltà, sia nei rapporti interni alla coalizione, sia nell´attività amministrativa e nelle scelte politiche strategiche. L´estromissione di Suizzo, le dimissioni della presidente La Terra, le contraddizioni sulla questione della centrale nucleare sono sintomi che qualcosa comincia a cedere.

Due grosse questioni la vedono alle corde: la difficoltà - sono le parole di Carmelo La Porta - a gestire il completamento di opere pubbliche importanti (il parcheggio di piazza del Popolo, il centro diurno per anziani di villa Morando, la casa protetta per disabili di via Psaumida) e l´incapacità a gestire la normale manutenzione stradale (viale delle Americhe, via Fieramosca, via della Costituzione, via Cartia, decine di vie del centro storico)".

La Porta ha poi parlato della "palese resa del sindaco e del centrodestra sulle politiche urbanistiche: i piani costruttivi nelle aree Peep stentano a partire, il piano particolareggiato è in enorme ritardo, e per l´attuazione del Prg il sindaco si affida al suo competitore riconoscendo che in due anni e mezzo i suoi non sono stati in grado di fronteggiare la situazione".

(Fonte: telenova)