Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 21 Settembre 2018 - Aggiornato alle 15:21
RAGUSA - 11/03/2018
Politica - Gli eventuali ballottaggi 2 settimane dopo, il 24 giugno, ovvero l’ultima domenica del mese

Comunali: si vota il 10 giugno. Novità a Ragusa, Modica e Comiso

Sono 137 i comuni interessati, compresi quelli di cinque capoluoghi di provincia Foto Corrierediragusa.it

E´ il 10 giugno la data fissata per le prossime amministrative in Sicilia, con eventuali ballottaggi due settimane dopo, il 24 giugno, l´ultima domenica del mese. E´ quanto emerso da una riunione della giunta regionale siciliana, che ha deciso in tal senso. Sono 137 i comuni interessati, compresi quelli di cinque capoluoghi di provincia: Catania, Messina, Ragusa, Siracusa e Trapani.

A Ragusa il primo cittadino uscente, Federico Piccitto, ha fatto sapere di non volersi ricandidare e nel Movimento 5 stelle si è candidato Antonio Tringali, attuale presidente del consiglio comunale. Il Partito Democratico ha scelto Giuseppe Calabrese. C’è poi Giorgio Massari, ex sindaco ed ex capogruppo del Pd, che è a capo del movimento Ragusa Prossima. Il volto femminile di questa campagna elettorale ragusana è quello di Sonia Migliore, che si presenta con il sostegno di Lab 2.0 e quattro liste civiche.

Negli Iblei si vota anche a Modica, Comiso e Acate. A Modica si ricandida per il suo secondo mandato consecutivo l´attuale sindaco Ignazio Abbate, che ha scelto di non essere sostenuto da nessun partito, portando avanti il suo progetto civico, che già si è dimostrato vincente cinque anni fa. L´antagonista è l´avvocato Salvatore Poidomani, mentre il terzo candidato a scendere in campo è Roberto Garaffa, attuale presidente del consiglio comunale.

Anche a Comiso scende in campo di nuovo il sindaco uscente Filippo Spataro, al quale si contrapporrà l´ex sindaco Pippo Digiacomo, di recente fuoriuscito dal Pd, dopo l´esito disastroso delle Politiche per il partito, e che si presenta con la sua Comiso Futura. Per il centro destra scende infine in campo Maria Rita Schembari, attuale capogruppo in consiglio comunale di "Comiso Vera".