Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 18 Dicembre 2018 - Aggiornato alle 11:48
RAGUSA - 04/03/2018
Politica - Alla Camera non c’è maggioranza. Governo molto difficile

Elezioni politiche shock: M5S primo partito, la Lega supera Fi, crollo verticale del Pd

I grillini trionfano. Il sorpasso di Salvini Foto Corrierediragusa.it

Si sono chiuse alle 23 le urne per le elezioni politiche 2018. Stando agli exit poll delle 22:30 per la Camera Fi 12,5 -15,5, Lega 12,5 - 15,5, Fdi 3,5-5,5, Noi per l´Italia 1-3. Totale Centrodestra 33-36. Pd 20-23, +Europa 2-4, Insieme 0-2, Lorenzin 0-2, Svp 0-1, totale Centrosinistra 25,5 -28-5, M5s 29,5 -32,5, LeU 3-5. Senato Fi 13-16 Lega 13-16 Fdi 4-6 noi per l´Italia 1-3 cdx 33,5 36,5.Pd 20,5 -23,5 Bonino 2,5-4,5 Insieme 1-3 Lorenzin 1-3, Svp 1-2 Csx 25-28. M5s 29-32, LeU 3-5.

Alla Camera la coalizione di Centrodestra avanti al 33-36%, M5s è il primo partito al 29,5-32,5% mentre la coalizione di centrosinistra è al 24,5-27,5% e Leu è al 3-5%. Sono questi i dati del primo exit poll del Consorzio Opinio Italia per la Rai. Nel dettaglio: Fi 12,5 -15,5, Lega 12,5 - 15,5, Fdi 3,5-5,5, Noi per l´Italia 1-3. Pd 20-23, +Europa 2-4, Insieme 0-2, Lorenzin 0-2, Svp 0-1, M5s 29,5 -32,5, LeU 3-5. Al Senato Fi 13-16 Lega 13-16 Fdi 4-6 noiper l´Italia 1-3 Centrodestra 33,5 36,5. Pd 20,5 -23,5 Bonino 2,5-4,5 Insieme 1-3 Lorenzin 1-3, Svp 1-2 Centrosinistra 25-28. M5s 29-32, LeU 3-5.

LA PROIEZIONE SUI SEGGI
Il Consorzio Opinio ha fornito anche una proiezione sui seggi alla Camera: il centrodestra ne guadagnerebbe tra 225 e 265, il M5S tra 195 e 235 , il centrosinistra tra 115 e 155 e Leu tra 12 e 20. La maggioranza si raggiunge a quota 316 ed è abbastanza evidente che al momento nessuna tra le forze che accederanno al Parlamento è in grado di agguantarla con le sue sole forze.

PANORAMICA DEGLI EXIT POLL
Gli exit poll Opinio per Rai confermano le previsioni della vigilia: il Movimento 5 Stelle è il primo partito, accreditato di una percentuale tra il 29 e il 32%, nettamente davanti al Pd, secondo, che è valutato tra il 20,5 e il 23,5%. Tra le coalizioni è davanti il centrodestra, con un risultato complessivo tra il 33,5 e il 36,5%, mentre resta ancora incerto «derby» tra Lega e Forza Italia, che sarebbero appaiate con un risultato tra il 13 e il 16%. Più staccato Fratelli d’Italia, dato tra il 4 e il 6% . La coalizione di centrosinistra dovrebbe raccogliere tra il 25 e il 28% con il Pd che si attesterebbe un una forchetta del 18-22%. Potrebbe riuscire a superare la soglia del 3% la lista +Europa di Emma Bonino, valutata tra il 2 e il 4%, mentre nessuna delle altre forze in coalizione con i dem dovrebbe riuscire a centrare il risultato. Liberi e Uguali, infine, viene dato fra il 3 e il 5%. Risultati analoghi anche negli exit poll di La7: M5s fra 28,8 e 30,8%, Forza Italia fra 13,5 e 15,5, Lega fra 12,3 e 14,3, Pd fra 21 e 23%. Quanto alle altre forze in corsa, Fdi si colloca fra il 4,4 e il 5,4%, Nci-Udc fra 1,8 e 2,4%, +Europa fra 2,8 e 3,4%, Civica Popolare fra 0,4 e 1%, Italia Europa Insieme fra 0,5 e 1,1%, Liberi e Uguali fra 5,2 e 6,2%.

CON QUESTI RISULTATI, MAGGIORANZA IMPOSSIBILE
Il quadro politico, come da previsioni, resta dunque incerto. Nessuna coalizione ha raggiunto la soglia del 40% e, qualora i voti reali fossero in linea con gli exit poll, non ci sarà una maggioranza netta in Parlamento. La possibilità di dare vita ad un nuovo governo passerà dunque necessariamente da intese tra forze politiche differenti. «Italia senza maggioranza» è anche la lettura che viene data dai media stranieri che stanno seguendo le elezioni italiane.

Corriere.it