Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 16 Agosto 2018 - Aggiornato alle 19:35
RAGUSA - 22/01/2018
Politica - La 38enne ispicese ha spazzato ogni altro concorrente

Parlamentarie 5 stelle: la Lorefice c´è

Per il M5S ibleo l’esito del voto non è stato certo gratificante Foto Corrierediragusa.it

Tutti fuori, resta solo Marialucia Lorefice (foto). La parlamentare ispicese, modicana di nascita, è stata l’unica iblea ad essere scelta nelle parlamentarie del M5S e sarà inserita in prima posizione nella circoscrizione 2 per la Camera alle Politiche del 4 marzo. Lorefice, 38 anni, iscritta al M5S dal 2012, ha spazzato ogni altro concorrente visto che il folto gruppo di candidati ragusani non ha avuto i consensi necessari. Il voto virtuale non ha premiato dunque il presidente del consiglio comunale di Ragusa, Antonio Tringali propostosi per il Senato, l’assessore Stefano Martorana (Camera) e i consiglieri Filippo Spatola (Senato) e Massimo Agosta (Camera). E’ rimasta fuori anche l’ex deputata regionale, l’acatese Vanessa Ferreri, che dopo aver perduto il posto all’Ars a favore di Stefania Campo, si era proposta per la Camera.

Per il M5S ibleo l’esito del voto non è stato certo gratificante soprattutto alla luce di cinque anni di amministrazione pentastellata a palazzo dell’Aquila. Il sindaco Federico Piccitto si era già tirato fuori dicendo di volere abbandonare la politica attiva ma per i suoi più diretti collaboratori, come Stefano Martorana, l’esito delle parlamentarie è stato il mancato riconoscimento da parte della base del lavoro svolto. Anche in funzione delle prossime amministrative il voto non prefigura scenari molto gratificanti per il movimento che dovrà scontare soprattutto gli ultimi anni di divisioni, abbandoni e contrapposizioni interne.