Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 18 Gennaio 2018 - Aggiornato alle 23:20 - Lettori online 793
RAGUSA - 15/11/2017
Politica - E’ emerso martedì sera nel corso della direzione cittadina

Peppe Calabrese si candida a sindaco di Ragusa

Non si esclude il ricorso alle primarie Foto Corrierediragusa.it

E´ saltata fuori martedì sera, nel corso della direzione cittadina del Pd, la volontà del segretario dell’Unione comunale Peppe Calabrese (foto) di assecondare la richiesta avanzata dallo stesso partito e volta alla sua candidatura a sindaco di Ragusa per le amministrative della prossima primavera. Il Pd ha puntato quindi su Calabrese alla luce della sua esperienza maturata negli anni e per le capacità di sintesi e mediazione raggiunte negli ultimi tempi, riuscendo a riunificare il partito. Allo stesso Calabrese è stato quindi dato mandato di offrire la candidatura alla valutazione dei movimenti e dei partiti che si trovano a sinistra e a destra del Pd. La direzione, inoltre, al fine di agevolare la costituzione di una ampia coalizione, ha indicato di offrire ai potenziali alleati l’opportunità, in caso di ulteriori suggerimenti di candidature alla carica di sindaco, di un confronto attraverso le primarie o qualsiasi altra forma di selezione democratica in caso in cui gli interlocutori lo ritenessero necessario.

"Un Partito Democratico aperto al dialogo e al confronto - si legge nella nota - ma allo stesso tempo determinato a iniziare da subito la campagna elettorale per il rinnovo del sindaco e del consiglio comunale di Ragusa". Il segretario Calabrese ha incaricato i gruppi di lavoro di iniziare a preparare una base programmatica da offrire prima alla coalizione e poi alla città. Una bozza che diventerà il programma del futuro candidato sindaco della coalizione solo dopo aver raccolto i suggerimenti degli alleati e della città. La direzione tornerà a riunirsi presto per valutare le risultanze degli incontri che la delegazione farà con i partiti e i movimenti con i quali è possibile avviare da subito un dialogo.