Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 20 Novembre 2017 - Aggiornato alle 20:33 - Lettori online 697
RAGUSA - 04/10/2017
Politica - Il rammarico della coordinatrice regionale dell’area politica Sinistra Pd

Niente rappresentanti iblei con Micari

Raia: "Sembra proprio che questo partito sia sempre più palermocentrico" Foto Corrierediragusa.it

Non ci sono rappresentanti iblei tra gli assessori del candidato alla presidenza della Regione Fabrizio Micari (foto) e nel listino. Il candidato Pd alle prossime regionali ha scelto innanzitutto 4 assessori, Elia Abramo presidente della Comunità di Sant’Egidio di Catania e di area Centrista, Alessandro Baccei, attuale assessore al Bilancio, la scrittrice Giuseppina Torregrossa e Giuseppe Biundo, che arriva dal settore formazione professionale. Nel listino trovano posto Alice Anselmo, attuale capogruppo Pd all’Ars, Nicola D’Agostino, segretario regionale di Sicilia Futura, Mariella Lo Bello, agrigentina, già assessore alle Infrastrutture, Antonio Rubino, responsabile Organizzazione del Pd, Valeria Sudano, avvocato catanese, e Vincenzo Vinciullo, siracusano parlamentare uscente. Il listino non ha convinto Concetta Raia, coordinatrice regionale dell´area politica Sinistra Pd. «Mi dispiace - ha detto - che la scelta di mettere persone nel listino del presidente sia stata solo di natura verticistica, senza un confronto, senza una minima discussione con le aree che compongono questo partito, sembra proprio che questo partito sia sempre più palermocentrico, che non guarda ai territori, che esclude e mortifica la storia di tanti uomini e donne che hanno fatto nascere il Pd, privilegiando - conclude - soggetti che provengono da altre storie".