Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 23 Novembre 2017 - Aggiornato alle 20:23 - Lettori online 407
RAGUSA - 19/09/2017
Politica - La grave situazione finanziaria del libero consorzio di Ragusa

Mauro a Crocetta: "Risolvi emergenze o dimettiti"

"E’ stato posto in dissesto l’ente ragusano" Foto Corrierediragusa.it

«Chiedo al governatore Crocetta di risolvere l´emergenza delle ex province siciliane che, a causa degli insufficienti finanziamenti regionali, rischiano il dissesto finanziario. In caso contrario, Crocetta si dimetta immediatamente». Così il senatore Giovanni Mauro (foto), segretario alla presidenza del Senato, candidato nella lista di Forza Italia alle elezioni regionali in Sicilia del prossimo 5 novembre. «La decisione di Crocetta di non assegnare adeguati finanziamenti regionali in favore delle ex province, incluso il Libero Consorzio Comunale di Ragusa - dichiara il senatore Mauro - è di inaudita gravità».

Secondo il senatore Mauro, «il presidente della Regione Siciliana, dopo mesi di vane promesse, pone, di fatto, in dissesto l´ente ragusano, il più virtuoso delle ex province. Come si può restare indifferenti di fronte ad una drammatica vertenza che mette in ginocchio e umilia un intero territorio? Il blocco del finanziamento del Libero Consorzio Comunale di Ragusa determina, come diretta conseguenza, la sospensione di una serie di servizi vitali per la comunità iblea. Dall´assistenza e trasporto dei disabili, alle scuole, alla pubblica illuminazione, alla viabilità, ai servizi sociali, fino ad arrivare alle mancate retribuzioni dei dipendenti dell´ente».

Il senatore Mauro, già presidente della Provincia di Ragusa, esprime, «a nome del Coordinamento provinciale di Forza Italia, la piena solidarietà ai lavoratori del Libero Consorzio Comunale, che sono riuniti, in queste ore, in assemblea permanente. Manifesterò personalmente ai dipendenti la mia vicinanza. Mi associo al loro stato di agitazione e aderirò a tutte le forme di protesta che adotteranno». Per il senatore Mauro, «una cosa è certa: il centrodestra al governo della Sicilia restituirà dignità e funzionalità agli enti e ai territori».