Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 18 Novembre 2017 - Aggiornato alle 14:57 - Lettori online 832
RAGUSA - 16/09/2017
Politica - Forza Italia si presenta con l’ex presidente della provincia, Orazio Ragusa e il medico Zocco Pisana

Regionali: Mauro designato assessore

A poco più un mese dall’appuntamento elettorale la situazione si fa sempre più "frizzante" Foto Corrierediragusa.it

Lista pronta con due big, un outsider e con una donna ancora da individuare. Forza Italia schiera il ragusano Giovanni Mauro (foto) e lo sciclitano Orazio Ragusa alle elezioni del 5 novembre ed insieme a loro ci sarà anche il modicano Antonio Zocco Pisana, medico, già presidente del consiglio comunale a Pozzallo. Per la figura femminile si pensa ad una imprenditrice, ma non ci sono ancora conferme. Non ci sarà comunque una lotta intestina tra Giovanni Mauro, forzista della prima ora, senatore eletto in un collegio campano alle ultime politiche, e Orazio Ragusa, tre legislature nell’Udc, che ha deciso di lasciare Unione di Centro per Forza Italia per avere maggiori possibilità di tornare all’Ars. Orazio Ragusa, infatti, sarà l’uomo di punta di Forza Italia, asse portante della coalizione che sostiene Nello Musumeci.

Per Giovani Mauro è già prenotato un posto di assessore, probabilmente alle Infrastrutture, nel prossimo governo regionale, ovviamente se Musumeci sarà eletto. Mauro può mettere sul piatto la sua esperienza di ex presidente della provincia e soprattutto di lavoro alla guida del Cipe, dove fu consulente chiamato dall’allora sottosegretario Gianfrannco Miccichè, leader forzista in Sicilia e «architetto» dell’accordo con Nello Musumeci, che non a caso si è «ricordato» proprio del parlamentare ragusano. Un assessorato importante, quello alle infrastrutture, e di fondamentale importanza per lo sviluppo del territorio ibleo, dove girano molti soldi e dove le decisioni sono determinanti.

C’è tuttavia un altro ragusano candidato in pectore per un posto di assessore alle infrastrutture. Si tratta di Salvatore Corallo, voluto da Giancarlo Cancelleri, candidato del M5S e sostenuto dal sindaco Federico Piccitto. Non a caso Corallo si è dimesso entro i termini per correre per Palermo anche se la lista degli assessori di Cancelleri al momento include solo Federica Argentati, 52 anni, agronoma libera professionista che presiede il Distretto produttivo Agrumi Sicilia. Nella lista ragusana conferma per l’uscente Vanessa Ferreri ma la vera novità è l’ex assessore al Turismo della giunta Piccitto, Stefania Campo. Completano il quadro la comisana Patrizia Bellassai e Carmelo Spata.

Nel Pd tre certezze con gli uscenti Pippo Digiacomo e Nello Dipasquale. Il nome nuovo è Giuseppe Roccuzzo, presidente del consiglio comunale di Ispica. Serve una donna per completare una lista e due sono i nomi che circolano: quello di Ivana Castello, consigliere comunale a Modica, e di Concetta Fiore, vittoriese, crocettiana della prima ora che sarebbe comunque restia ad accettare. L’area orlandiana della sinistra con il movimento dei sindaci si sta muovendo ma è da escludere a priori la candidatura del sindaco di Scicli Enzo Giannone perché in carica e non dimessosi entro i termini.

Nel centro destra l’uomo di punta di «Diventerà bellissima» del candidato a presidente Nello Musumeci è l’uscente Giorgio Assenza che ritorna alle «origini» dopo il suo traghettamento nella casa centrista di Pdl e Forza Italia.