Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 21 Novembre 2017 - Aggiornato alle 13:02 - Lettori online 1034
RAGUSA - 09/09/2017
Politica - Grandi manovre in atto per l’appuntamento elettorale tra meno di 2 mesi

Regionali: Orazio Ragusa sarebbe passato a Forza Italia con Mauro

Le probabilità di vittoria per il centro sinistra sarebbero ridotte al lumicino Foto Corrierediragusa.it

Orazio Ragusa sarebbe già in azzurro per rinforzare la sua candidatura all´Ars. Manca ancora l´ufficialità, ma pare che il deputato sciclitano abbia già deciso di cambiare casacca, lasciando Alternativa Popolare per Forza Italia. La sua assenza dagli ultimi eventi ufficiali di presentazione del candidato del centro sinistra Micari sarebbe già un indizio concreto in tal senso. Ma dal diretto interessato, come accennato, ancora nessuna comunicazione ufficiale. Eppure Alternativa Popolare sarebbe già stata lasciata alle spalle ad una manciata di giorni dalla recente visita di Casini proprio a Scicli, "roccaforte" di Ragusa, che avrebbe realizzato le scarse possibilità di farcela proprio con Alternativa Popolare, preferendo passare quindi in azzurro.

Assieme a Orazio Ragusa, nella lista di Forza Italia c´è anche il senatore Giovanni Mauro, già presidente della provincia. Il "salto del fosso" non ancora confermato da Ragusa sarebbe stato quindi compiuto per aumentare le chances di strappare il quarto seggio, dal momento che negli Iblei, difatti, un deputato sarà dei Cinque Stelle, uno del Pd, il terzo seggio potrebbe essere della lista Musumeci e il quarto, come accennato, andrebbe a Forza Italia, con l´opzione, per Mauro, di scegliere di nuovo il senato.

Insomma, a meno di due mesi dalle Regionali le grandi manovre sono tutte in moto, anche perchè, stando almeno ai sondaggi, Musumeci sarebbe l´unico candidato in grado di competere con il candidato grillino Cancelleri, mentre le probabilità di vittoria per il centro sinistra sarebbero ridotte al lumicino. Non dello stesso avviso Matteo Renzi, a Ragusa per la presentazione del suo libro, e anche per fare campagna elettorale. "La Sicilia non è la cavia per le elezioni nazionali", ha sentenziato tra un sorriso e l´altro. «Micari è l’uomo giusto perchè - ha chiosato l´ex premier - è competente e soprattutto lavorerà per i siciliani".

Nella foto in alto Orazio Ragusa e Giovanni Mauro