Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 15 Dicembre 2017 - Aggiornato alle 1:05 - Lettori online 559
RAGUSA - 12/06/2017
Politica - Amministrative 2017: scarsa affluenza alle urne

Ecco i nuovi 5 sindaci iblei eletti

Gli elettori hanno preferito affidarsi ai volti noti. Stupisce il crollo verticale del Pd e il ridimensionamento del M5S Foto Corrierediragusa.it

L’unico dei 5 comuni iblei dove si è votato domenica per le amministrative che poteva finire al ballottaggio era Pozzallo (in quanto superiore a 15 mila abitanti), ma non ce n’è stato bisogno dal momento che Roberto Ammatuna, già storico sindaco della cittadina marinara, ha vinto al primo turno sbaragliando gli altri 5 competitor, tra cui quello più «insidioso», ovvero Raffaele Monte. Quest’ultimo si è fermato a 2 mila 661 voti contro i 4 mila 617 di Ammatuna, sostenuto da liste civiche, dopo che il Pd aveva scelto di appoggiare la «novità» Paoletta Susino, che ha raccolto solo 641 voti, superata anche dalla «grillina» Antonella Giannone, con 826 preferenze.

Insomma, i pozzallesi hanno puntato sul sicuro, come accaduto anche nel piccolo comune montano di Giarratana, dove è stato riconfermato l’uscente Bartolo Giaquinta, e a Chiaramonte Gulfi, dove si è registrato un altro «ritorno al passato» con l’elezione dello «storico» sindaco Sebastiano «Iano» Gurrieri, già parlamentare e politico di lungo corso. L’unico ad averlo insidiato all’inizio dello spoglio era stato Gaetano Iacono, mentre fin da subito si era capito che sarebbe rimasto fuori dai giochi l’uscente Vito Fornaro. Gurrieri è diventato sindaco alle 2.30 della notte con mille 359 voti.

L’altro piccolo comune di Monterosso ha eletto sindaco Salvatore Pagano, mentre a Santa Croce il nuovo primo cittadino è Giovanni Barone, che ha «stroncato» il candidato del Pd Giovanni Di Bari. Notevole ridimensionamento in questa tornata elettorale negli Iblei anche per il Movimento 5 Stelle.

A POZZALLO AMMATUNA SINDACO AL PRIMO TURNO
A Pozzallo, dopo un iniziale e pronosticato testa a testa con Raffaele Monte, Roberto Ammatuna è il nuovo sindaco, seguito per l´appunto da Monte. Ammatuna ce l´ha fatta quindi al primo turno, avendo ampiamente superato il 40%. Pozzallo era l´unico comune ibleo dov´era previsto il ballottaggio, essendo superiore a 15 mila abitanti. Non c´è stata storia con gli altri candidati Paoletta Susino, Antonella Giannone e Piero Storniolo, staccati di parecchio dai primi due.
DATI DEFINITIVI
Roberto Ammatuna 4.617 voti
Raffaele Monte 2.661 voti
Pino Asta 1.228 voti
Antonella Giannone 826 voti
Paoletta Susino 641 voti
Piero Storniolo 497 voti

Tre fra i consiglieri comunali più votati sono Quintilia Celestri, Giorgio Scarso e Francesco Ammatuna. La Celestri è la più votata in assoluto con 400 preferenze. Il Pd, che ha puntato su Paoletta Susino, è al 2,64%, con 258 voti totali. Progetto per il Futuro di Piero Storniolo ha 660 voti, pari al 6,67%.
TUTTI I DATI
Uniti per Pozzallo 402, 4,12%.
Efforza Pozzallo 346 voti, 3,55%.
Avanti tutta, 548 voti, 5,62%.
Partito Socialista Italiano, 465 voti, 4,77%.
Crescere Insieme, 887 voti, 9,09%.
Roberto sindaco, 1483 voti, 15,20%.
Ripartiamo, 418 voti, 4,26%.
Movimentocinque stelle, 586 voti, 6,01%.
Pozzallo al centro, 1367 voti, 14,01%.
Facciamo un gruppo, 954 voti, 9,78%.
Paoletta Susino sindaco, 110 voti, pari a 1,13%.
Monte sindaco, 1273 voti, 13,05%.

Dieci i consiglieri eletti con Roberto Ammatuna. Tre i consiglieri alle liste di Raffaele Monte, fra cui lo stesso Monte, che entra in consiglio perchè il secondo nella corsa a sindaco e Antonio Zocco Pisana. Un seggio per la lista di Piero Storniolo. Si tratta di Peppe Sulsenti, già sindaco di Pozzallo. Un seggio pure al M5S con Chiara Scala.

CHIARAMONTE HA SCELTO IANO GURRIERI
Dopo un testa a testa durato tutta la notte tra i 5 candidati sindaco Gaetano Iacono, Iano Gurrieri, l´uscente Vito Fornaro, Mario Cutello e Vittorio Gueli è stato Gurrieri ad avere la meglio, dopo essere stato in leggero vantaggio assieme a Iacono e con il sindaco uscente Fornaro alla fine fuori dai giochi. Gurrieri ha preso 1.359 voti. Lo segue Mario Cutello, con 1.220 voti. Terzo posto per Gaetano Iacono, con 1.213 voti, quarto posto per Vito Fornaro, con 988 voti, ultimo Vittorio Gueli, il candidato del Movimento Cinque Stelle, con 186 voti. Otto seggi vanno quindi alla coalizione di Iano Gurrieri, quattro a quella di Mario Cutello, facente parte del quartetto di eletti. Prende dunque già forma il nuovo consiglio comunale.

LA SITUAZIONE A MONTEROSSO ALMO
A Monterosso Almo è Salvatore Pagano il nuovo sindaco del piccolo comune montano. Ha avuto la meglio su Antonio Benincasa.

A SANTA CROCE CAMERINA BARONE NUOVO SINDACO
Giovanni Barone è il nuovo sindaco di Santa Croce Camerina: ha avuto la meglio sul competitor "pesante" Lucio Schembari. Staccati Giovanni Di Bari, che segna il tracollo del Pd che aveva sostenuto il sindaco uscente Franca Iurato (che non si era candidata), e Rosario Pluchino. Giovanni Barone, sostenuto da Piero Mandarà e Giovanni Giavatto (sfidanti alla tornata elettorale di cinque anni fa) si è affermato con il 46,02% dei consensi (un totale di 2.298 preferenze). Schembari, sostenuto dal Circolo Meridiana, ha fatto registrare il 34,24% (1.710 voti). Terzo Gianni Di Bari, candidato del Pd che cercava di raccogliere il testimone di Franca Iurato. Il rappresentante della lista civica #ilpaesedelsole ha raccolto poco più di 800 preferenze (pari al 16,28%). Pluchino ultimo con il 3,44%.

Il primo degli eletti, nella lista del nuovo sindaco Giovanni Barone, è Piero Mandarà che ha totalizzato il record di preferenze pari a 668. Segue Antonella Galuppi con 402 voti. Gli altri eletti di Santa Croce Rivive sono: Riccardo Cognata (342), Silvana Candiano (316), Giulia Virginia Santodonato (299), Giovanni Giavatto (296), Giusy Zisa (266 voti), Salvatore Cappello (160). All’opposizione, oltre al candidato sindaco Lucio Schembari che siederà tra gli scranni del consiglio di diritto, sono stati eletti Luca Agnello (380 preferenze), Chiara Zago (295) e Catia Gambino (294).

A GIARRATANA CONFERMATO IL SINDACO USCENTE BARTOLO GIAQUINTA
Riconfermato il sindaco uscente di Giarratana Bartolo Giaquinta. Il suo unico competitor era Salvatore Iacono.

Nella foto in alto i nuovi sindaci di Pozzallo e Chiaramonte Gulfi rispettivamente Roberto Ammatuna e Sebastiano Gurrieri. Nei riquadri piccoli i sindaci di Santa Croce, Monterosso e Giarratana, rispettivamente Giovanni Barone, Salvatore Pagano e Bartolo Giaquinta

I dati che fanno riflettere sono dati dal crollo verticale del Pd (soprattutto a Santa Croce Camerina) e da un netto ridimensionamento del Movimento 5 Stelle. La cartina di tornasole di questa situazione è peraltro data, come accennato, dalla scelta degli elettori di puntare maggiormente sui volti noti, palesando una certa diffidenza verso le novità, forse alla luce della percezione degli altri comuni in cui si era già andati al voto e che aveva segnato una svolta, forse solo a parole.

SCARSA AFFLUENZA ALLE URNE: UNA EMORRAGIA CHE NON SI ARRESTA
Davvero scarsa l´affluenza alle urne negli Iblei per questa tornata elettorale delle amministrative 2017 che vede il rinnovo delle amministrazioni e dei consigli comunali di Pozzallo, Santa Croce Camerina, Monterosso Almo, Chiaramonte Gulfi e Giarratana. Solo a Pozzallo era previsto il ballottaggio, in quanto comune superiore a 15 mila abitanti, ma Roberto Ammatuna ce l´ha fatta al primo turno a diventare nuovamente sindaco. Proprio a Pozzallo si registra il calo di votanti meno significativo a conferma di una campagna elettorale molto accesa. A Monterosso Almo invece il calo più sensibile della partecipazione al voto.

Alle 23, terza e ultima rilevazione dopo la chiusura definitiva dei seggi elettorali (era possibile votare solo nella giornata di domenica) si sono recati alle urne complessivamente il 63,78% degli aventi diritto, pari a 25.338 votanti, stando ai dati diramati dalla prefettura di Ragusa alle 23.48. Insomma, la bella giornata di sole ha forse indotto la maggior parte degli elettori a preferire il mare o comunque l´aria aperta rispetto alle urne

I DATI DEFINITIVI DI AFFLUENZA ALLE URNE COMUNE PER COMUNE
Pozzallo: 61,71% pari a 10.731 votanti su 17.388 aventi diritto
Chiaramonte Gulfi: 67,30% pari a 5.118 votanti su 7.605 aventi diritto
Monterosso Almo: 64,94% pari a 2.076 votanti su 3.197 aventi diritto
Santa Croce Camerina: 64,89% pari a 5.239 votanti su 8.074 aventi diritto
Giarratana: 62,81% pari a 2.174 votanti su 3.461 aventi diritto